Siamo indipendenti ma possiamo ricevere commissioni se acquisti una VPN tramite certi link.

Perché è meglio evitare Hola VPN su Chrome

Simon Migliano è un esperto mondiale di VPN. Ha testato centinaia di VPN e le sue ricerche sono state citate da La Repubblica, il Corriere della Sera, La Stampa, e molti altri quotidiani italiani.

Verificato da JP Jones

Il nostro verdetto

Sconsigliamo l'utilizzo di Hola VPN, anche su Chrome. In questa guida forniremo una recensione approfondita dell'estensione Hola VPN per Chrome, i motivi per cui non è sicura da usare e come disinstallarla completamente dal tuo dispositivo.

Estensione per Chrome di Hola VPN

Hola VPN è una delle VPN gratuite più popolari in circolazione, con oltre 239 milioni di utenti. Purtroppo non è sicura da usare.

Nel settembre 2021, l’estensione Hola VPN per Chrome è stata rimossa dal Chrome Web Store a causa di problemi di sicurezza. Gli utenti hanno ricevuto una notifica del blocco del componente aggiuntivo perché:

“Chrome ha rilevato che ‘Hola Free VPN Proxy Unblocker – Best VPN’ contiene malware”.

NOTA: se si è ricevuto questa notifica, Google ha già automaticamente disattivato l’estensione Hola VPN in Chrome. Tuttavia, questo non significa che sia stata rimossa completamente da Chrome. Ti spieghiamo come disinstallare completamente Hola VPN da Chrome più avanti in questo articolo.

Al momento in cui scriviamo, l’estensione Hola VPN è stata ripristinata su Chrome, tuttavia consigliamo ancora di non utilizzarla.

In questa guida, forniremo tutte le informazioni necessarie sull’utilizzo di Hola VPN con Chrome. Spiegheremo perché l’estensione Hola VPN per Chrome è stata bloccata, perché non è sicuro scaricarla e come rimuoverla dai dispositivi.

Presentiamo inoltre alcune VPN alternative gratuite per Chrome che sono migliori e più sicure da usare nel browser Google Chrome.

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: ExpressVPN è la VPN per Chrome più sicura e più veloce che abbiamo testato. Sblocca 18 paesi di Netflix, HBO Max e molti altri servizi di streaming. Prova ExpressVPN gratuitamenteper 30 giorni.

Perché fidarsi di noi?

Siamo completamente indipendenti e recensiamo VPN dal 2016. Le nostre opinioni sono basate sui risultati dei nostri test e non sono influenzate da incentivi finanziari. Scopri chi siamo e come testiamo le VPN.

VPN testate65
Ore totali di testpiù di 30.000
Anni di esperienza combinatapiù di 50

Perché è meglio non utilizzare Hola VPN su Google Chrome

Nel settembre 2021, Google ha rimosso l’estensione Hola VPN dal Chrome Web Store perché conteneva malware.

Hola ha esplicitamente negato qualsiasi accusa di presenza di malware nella sua estensione per Chrome, etichettando tali dichiarazioni come “ovviamente false”.

Una dichiarazione di Hola VPN su Twitter

Hola VPN nega che la sua estensione per Chrome contenga malware.

Google ha ora ripristinato l’estensione Hola VPN, ma i nostri test rivelano che Hola VPN non è ancora una VPN sicura da utilizzare, su qualsiasi dispositivo o browser.

Hola VPN mette a rischio la privacy e la sicurezza degli utenti già con la semplice installazione del software.

La VPN registra quasi tutto ciò che si fa online, ha una storia di violazioni della sicurezza e vulnerabilità e non crittografa nemmeno il traffico web.

Noi sconsigliamo di utilizzare Hola VPN su qualsiasi browser o dispositivo, incluso Google Chrome.

In questa sezione, esamineremo nel dettaglio i motivi per cui Hola VPN non è una VPN sicura da utilizzare sia su Chrome che in generale.

Se si è interessati alla rimozione di Hola VPN da Chrome, passa alla sezione successiva o consulta i nostri consigli per tre VPN alternative più sicure di Hola VPN.

1. Politica sui log troppo intrusiva

Hola adotta una delle politiche sui log meno rispettose della privacy che abbiamo mai visto.

L’azienda ammette apertamente di registrare e memorizzare informazioni sugli utenti della VPN gratuita, quali:

  • Siti Web visitati
  • Data e ora in cui si sono visitati i siti Web
  • Tempo trascorso su ogni sito Web
  • Data di nascita, immagine del profilo ed elenco degli amici (se si effettua la registrazione o l’accesso tramite un social network)
  • L’indirizzo IP pubblico dell’utente

La VPN raccoglie sugli utenti una quantità eccessiva di dati, soprattutto perché le informazioni vengono conservate per “il tempo necessario”. È molto probabile che i dati vengano condivisi anche con terze parti.

Purtroppo, c’è un precedente. Abbiamo scoperto che  l’estensione Chrome di Touch VPN registra i dati degli utenti e li condivide con gli inserzionisti e le forze dell’ordine.

Non c’è motivo per utilizzare una VPN con questo livello di disprezzo per la privacy online. Questo è uno dei motivi principali per cui consigliamo ai lettori di rimuovere Hola VPN dai dispositivi.

2. Condivisione di indirizzo IP e larghezza di banda dell’utente

Hola VPN Gratis non funziona come una normale VPN.

In genere, le VPN possiedono o noleggiano una rete di server dislocati in tutto il mondo. Quando si attiva la VPN, il traffico viene instradato attraverso uno di questi server privati. Questo significa che i siti Web visitati rilevano una connessione che ha origine dalla posizione del server VPN e non dalla posizione effettiva.

Al contrario, Hola VPN utilizza una rete Peer-to-Peer (P2P) che instrada la connessione attraverso il dispositivo di un altro utente Hola sul suo percorso verso Internet. Il traffico del primo utente acquisisce l’indirizzo IP del secondo utente, consentendo di accedere ai siti Web che sono disponibili in tale posizione ma non nella propria.

Rete P2P di Hola VPN

Hola descrive la sua rete P2P come una “VPN supportata dalla community”.

La sua struttura P2P consente a Hola di operare a costi notevolmente ridotti, perché non devono possedere e gestire una rete di server.

Tuttavia, la privacy e la sicurezza degli utenti viene messa in pericolo. Quando ci si registra a Hola VPN Gratis e la si utilizza con Chrome, si accetta di accedere alla rete P2P. L’utente accetta di consentire ad altri membri di Hola di utilizzare il proprio indirizzo IP per le proprie attività online. Ciò significa che qualcuno che non conosci potrebbe fare qualcosa di illegale online e che sarebbe possibile risalire a te e al tuo dispositivo.

Essere un Peer della rete significa anche fornire a Hola l’accesso a una parte della larghezza di banda del dispositivo. Non solo questa è una possibile minaccia per la sicurezza, ma diventa anche un costo se si dispone di una connessione Internet lenta o di un limite mensile di dati.

L’azienda sostiene di utilizzare la larghezza di banda solo quando il dispositivo è in carica e non in uso, fino a un massimo di 3 MB al giorno per i cellulari o di 100 MB per i desktop. Tuttavia, un tale comportamento resta preoccupante.

NOTA: nella sezione delle FAQ di Hola si afferma che l’estensione per Chrome “funziona come una VPN standard, e non fa parte della rete Peer-To-Peer di Hola VPN”.

Non vengono forniti dettagli aggiuntivi a dimostrazione di questa affermazione, ma, se veritiera, suggerisce che l’estensione Hola VPN Chrome non era suscettibile ai rischi associati alla struttura P2P di Hola. Tuttavia, gli utenti restano comunque soggetti alla politica sui log intrusiva dell’azienda.

3. La storia di Hola è controversa e poco affidabile

Poiché Hola VPN consente ad altri utenti di accedere alle risorse inattive del dispositivo, il software si è trovato ripetutamente al centro di eventi che evidenziano la mancanza di trasparenza, sicurezza e attenzione dell’azienda per la privacy dei propri utenti:

  1. Luminati: nel 2014 è stato rivelato che Hola vende l’accesso alla rete P2P della VPN attraverso la sua consociata, Luminati. Questo significa gli altri utenti di Hola VPN Gratis non sono i soli a poter utilizzare indirizzo IP e larghezza di banda di un utente registrato.
    I clienti di Luminati possono accedere ai dispositivi degli altri utenti registrati per soli 18,42 € per GB (Luminati ha di recente cambiato il proprio marchio in Bright Data, ma ha mantenuto lo stesso modello di business).

    Hola VPN vende il tuo indirizzo IP e larghezza di banda anche ai clienti Luminati

    Hola VPN vende il tuo indirizzo IP e larghezza di banda anche ai clienti Luminati.

  2. Attacco con Botnet 8chan: l’associazione di Hola con Luminati è venuta alla luce dopo che un cliente ha utilizzato le risorse inattive di migliaia di utenti Hola VPN Gratis per effettuare un attacco DDoS (Distributed Denial of Service) su 8chan.
    Questo ha spinto un team di ricercatori per la sicurezza a creare il sito Web Adios, Hola!, dove si descrive Hola VPN come una “Botnet mal protetta” e incoraggia tutti a disinstallarla.
  3. Malware: gli stessi ricercatori nel campo della sicurezza hanno anche scoperto che la progettazione della P2P di Hola ha consentito agli hacker di eseguire qualsiasi riga di codice che desiderassero sui computer degli utenti registrati. È teoricamente possibile utilizzarla per installare spyware, rubare informazioni personali o infettare il dispositivo con malware.
  4. Estensione Chrome hackerata: nel 2018, l’estensione Hola VPN per Chrome è stata hackerata per cinque ore. In questo periodo, gli hacker hanno rubato enormi quantità di criptovalute dagli utenti di Hola con la piattaforma MyEtherWallet. Una persona ha riferito di aver perso circa 12.000 $.

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: da quando Google ha bloccato l’estensione Hola VPN per Chrome, sono stati creati un certo numero di APK e versioni crackate del componente aggiuntivo. Si consiglia vivamente di NON scaricarle, non solo per i motivi descritti in precedenza, ma anche perché i file APK e il software manipolato da fonti sconosciute possono spesso contenere malware.

4. Download di file torrent non consentito e crittografia inesistente

Oltre a tutti i problemi di privacy, sicurezza e trasparenza sopra descritti, Hola VPN Gratis non è una buona VPN.

Le velocità sono piuttosto elevate, ma i nostri test di Hola VPN dimostrano che la VPN blocca tutto il traffico P2P e il download di file torrent.

Questo è verificato dalle FAQ sul suo sito web, che affermano che i client per scaricare file torrent non sono consentiti sulla rete di Hola. Inoltre, la VPN non funziona in Cina e in altri Paesi altamente censurati.

La cosa più preoccupante è che Hola VPN Gratis non crittografa in alcun modo i dati. Il traffico viene inviato agli altri nodi della rete senza alcuna protezione. Non sono presenti Kill Switch, protezione da leak o funzioni di Split Tunneling.

Hola Premium VPN:

È possibile evitare di diventare un nodo di uscita nella rete P2P di Hola passando all’abbonamento Premium della VPN di Hola. Costa 2,75 € al mese (per un abbonamento triennale) o 13,81 € per un abbonamento mensile.

Il servizio premium funziona come una VPN standard e utilizza la crittografia AES-256, oltre al protocollo IKEv2 e a un Kill Switch. Detto questo, resta la politica sui log invasiva di Hola e, per questo motivo, non vale la pena correre il rischio.

Hola VPN offre livelli di abbonamento premium che includono la crittografia

Hola VPN offre livelli di abbonamento premium che includono la crittografia.

Esistono VPN meno costose che funzionano meglio, più rispettose della privacy e gestite da aziende più affidabili.

Come disinstallare Hola VPN da Chrome

Google ha bloccato l’estensione per Chrome di Hola e l’ha rimossa dal Chrome Web Store. Tuttavia, per rimuoverla completamente è necessario disinstallarla manualmente dal browser Chrome.

Per rimuovere l’estensione Hola VPN da Chrome:

  1. Avvia Google Chrome.
  2. Fai clic sull’icona menu hamburger nell’angolo superiore destro del browser.
  3. Seleziona “Impostazioni”.
  4. Fai clic su “Estensioni” nella barra laterale a sinistra.
  5. Cerca “Hola Free VPN Proxy Unblocker – Best VPN” nell’elenco delle estensioni.
  6. Seleziona “Rimuovi” e di nuovo “Rimuovi” nella finestra pop-up di conferma.

Se il client VPN di Hola è stato installato in un altro punto del dispositivo, è necessario disinstallarlo. Adios Hola offre un’utile selezione di guide alla rimozione per diversi dispositivi.

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: è possibile inviare un’e-mail a privacy@hola.org per richiedere la rimozione del proprio account Hola e di tutti i dati associati.

3 alternative sicure a Hola VPN: estensioni VPN gratuite per Chrome

L’estensione Chrome di Hola VPN non è mai stata una VPN sicura per Chrome. Dovresti considerare il passaggio a un’alternativa più efficace e sicura.

Ecco come le tre migliori estensioni VPN gratuite per Chrome si confrontano con l’estensione di Hola per Chrome:

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: l’estensione VPN per Chrome migliore nel complesso è ExpressVPN. È veloce, altamente sicura e sblocca molti siti web con restrizioni geografiche.

1. CyberGhost: l’estensione VPN gratis per Chrome N. 1

CyberGhost è una delle migliori VPN che abbiamo recensito. L’estensione gratuita per Chrome della VPN è al momento la nostra preferita per la sua sicurezza e facilità d’uso.

È anche l’unica estensione gratuita di Chrome che sblocca in modo affidabile Netflix USA.

A differenza di Hola VPN Gratis, l’estensione per Chrome di CyberGhost è una VPN completa. Con questo si intende che il traffico del browser è crittografato in modo sicuro e instradato attraverso uno dei server privati dell’azienda, pertanto non è necessario preoccuparsi che altri utenti utilizzino la propria larghezza di banda.

L’estensione per Chrome consente di connettersi a server in quattro diverse posizioni:

  • Germania
  • Paesi Bassi
  • Romania
  • Stati Uniti

La versione gratuita offre solo un server negli Stati Uniti, ma consente di sbloccare e riprodurre in streaming i contenuti di Netflix USA dal browser.

2. Windscribe: server in 11 posizioni ma nessuna crittografia

Proprio come l’estensione di NordVPN per Chrome, l’estensione per Chrome di Windscribe non è una VPN completa come Hotspot Shield o HideMyAss. Questo significa che è in grado di simulare la posizione geografica, ma non di crittografare il traffico.

Windscribe è comunque un’eccellente estensione gratuita per Chrome per navigare saltuariamente su Internet. È possibile scegliere tra una generosa selezione di server in 11 posizioni diverse, comprese opzioni a livello di città. Le velocità sono buone e Windscribe è l’unica VPN gratuita per Chrome testata che riesce a eseguire lo Spoofing della geolocalizzazione HTML5.

Nei nostri test più recenti, l’estensione gratuita Windscribe per Chrome non ha sbloccato alcun catalogo Netflix internazionale. La versione gratuita della VPN prevede anche un limite di dati generoso, ma comunque limitante, di 10 GB.