Informativa: Recensiamo le VPN imparzialmente , tuttavia guadagniamo commissioni se acquisti una VPN tramite appositi link sul sito.

Le migliori VPN gratuite e a pagamento per il Torrenting

Podium Rankings for Best VPN
Simon Migliano

Simon Migliano è un esperto mondiale di VPN. Ha testato centinaia di VPN e le sue ricerche sono state citate da La Repubblica, il Corriere della Sera, La Stampa, e molti altri quotidiani italiani.

Verificato da JP JonesTest aggiuntivi a cura di Harry Ferrigno

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: Anche le migliori VPN gratuite per il Torrenting limitano la velocità e la quantità di dati che è possibile usare ogni mese. VPN a pagamento come PIA VPN è la migliore VPN per il Torrenting: sono veloci e private, senza restrizioni alla condivisione dei file. Provala senza rischi per 30 giorni.

Le migliori VPN gratuite e premium per il Torrenting nascondono l’indirizzo IP del client di Torrenting per garantire la condivisione anonima dei file P2P.

È necessario utilizzare sempre una VPN per mascherare l’indirizzo IP quando si effettua il Torrenting, ma non è necessario pagare per usarne una.

Abbiamo sottoposto 22 VPN ai nostri test per il Torrenting al fine di verificarne l’efficacia nel scaricare file P2P anonimamente.

In base ai nostri test specifici per il P2P, le migliori VPN completamente gratuite per il Torrenting sono:

  1. Windscribe – Migliore VPN gratuita per il Torrenting
  2. Hide.me – VPN gratuita più veloce per il Torrenting
  3. PrivadoVPN – VPN gratuita con il maggior numero di server gratuiti (e sicuri) per il P2P

Le VPN P2P gratuite di cui sopra non richiedono dati di pagamento in anticipo, quindi non verranno eseguiti addebiti per l’uso del servizio. Il compromesso è che non si otterranno velocità P2P e dati illimitati.

Le migliori VPN premium per il Torrenting offrono velocità P2P molto più elevate senza limiti di utilizzo. Inoltre, offrono migliaia di posizioni dei server e funzioni avanzate come il Port Forwarding della VPN.

Ecco le migliori VPN in assoluto per il Torrenting di gennaio 2023:

  1. Private Internet Access – Migliore VPN per il Torrenting
  2. ExpressVPN – Migliore VPN per il Torrenting per i principianti
  3. Astrill – VPN più veloce per il Torrenting

Abbiamo testato tutte le VPN utilizzando diversi client Torrent, tra cui qBittorrent, uTorrent, Deluge, BitTorrent e Vuze.

Quando si esegue il Torrenting, l’indirizzo IP dell’utente è visibile pubblicamente e il proprio provider Internet (ISP), i troll di copyright e terze parti possono determinare l’identità dell’utente. Ogni VPN P2P da noi consigliata impedisce che questo avvenga.

Utilizzando il nostro strumento di test dei leak dell’IP durante il Torrenting, abbiamo verificato che nessuna delle VPN da noi consigliate ha fatto trapelare il nostro indirizzo IPv4 e IPv6.

Confronto tra le migliori VPN gratuite e premium per il Torrenting

Utilizza la tabella di seguito per confrontare le migliori VPN per il Torrenting in base a bitrate medio, politica sui log e ad altre funzionalità specifiche per il Torrenting:

Migliori VPN per il Torrenting: riepilogo delle valutazioni dei test

Ecco di seguito una tabella che riassume le prestazioni delle migliori VPN per il Torrenting nelle nostre categorie di test specifiche per il P2P:

Perché fidarsi di Top10VPN.com?

Abbiamo dedicato migliaia di ore a testare e recensire le migliori VPN per il Torrenting utilizzando il nostro ampio processo di test per il Torrenting per consigliare il software VPN più adatto.

Di seguito è riportata una panoramica delle nostre statistiche principali dei test delle VPN P2P:

VPN P2P gratuite e a pagamento testate150
Ore totali di test30.000+
Test di protezione da leak IP e DNS eseguiti9500+
Test di velocità settimanali3.000+
Intervallo Bitrate di download accettato5,0 MiB/s e superiori
Quanto abbiamo speso per i test25.000$+

Le migliori VPN gratuite per il Torrenting nel 2023

  1. 1. Windscribe: la migliore VPN gratuita per il Torrenting

    In assoluto la migliore VPN gratuita per il Torrenting con Kill Switch, protezione dai leak IP e uso su dispositivi illimitati.

    1a nella classifica delle VPN gratuite per il Torrenting
    Schermate di Windscribe su dispositivo mobile
     Classificato 5 su 5 
    3 recensioni degli utenti
    Visita Windscribe

    • Torrenting consentito sulla maggior parte dei server
    • Nessun dato di pagamento richiesto durante la registrazione
    • Velocità P2P affidabili
    • Kill Switch della VPN e protezione da leak DNS
    • Politica sui log rispettosa della privacy
    • Connessioni simultanee illimitate

    • Limite dati di 10 GB mensili
    • Nessun Kill Switch per le app mobili
    • SOCKS5 e Port Forwarding non disponibili
    • Assistenza via chat di operatori umani non disponibile
    • Nessun audit indipendente sulla politica no log
    • Sede in Canada (membro dell'alleanza dei cinque occhi)

    Valutazione per Torrenting: 7,0/10

    Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

    • 6.46,4/10
    • 8.98,9/10
    • 9.59,5/10
    • 8.18,1/10
    • 88,0/10

    Windscribe è la nostra VPN gratuita con punteggio più alto e la migliore VPN gratuita per il Torrenting su PC e Mac.Le sue app VPN gratuite sono completamente criptate, usano OpenVPN, la crittografia AES-256 e hanno un Kill Switch della VPN per nascondere l’IP in caso di interruzione della connessione. Tuttavia, il Kill Switch non è presente su iOS e Android.

    Complessivamente, questo rende Windscribe la migliore VPN gratuita per uTorrent, BitTorrent e altri popolari client P2P.

    Tecnicamente è possibile eseguirla su tutti i dispositivi desiderati, ma in questo caso si utilizzeranno rapidamente i 10GB di dati consentiti al mese.

TorrentingConsentito
Bitrate medio6,3 MiB/s
Leak di datiNo
Limite utilizzo dati10 GB
GiurisdizioneCanada (Membro Cinque Occhi)
Politica sui logUtilizzo dati server anonimo
Funzioni per il TorrentingKill Switch
Indirizzi IPNon rivelato
Compatibile con
  1. windowsWindows
  2. macosMac OS
  3. linuxLinux
  4. androidAndroid
  5. iosiOS

Server P2P affidabili e una buona politica sui log

Windscribe consente il Torrenting e il traffico P2P su quasi tutti i suoi 13 server gratuiti.

Durante i nostri test con qBittorrent non abbiamo riscontrato leak di indirizzi IP o improvvise perdite di connessione.

Torrenting con Windscribe Gratis

Il Torrenting con Windscribe non ha mai creato problemi.

Dispone anche di una politica sui log molto valida. Conserva solo i log che non possono essere utilizzati per identificare l’utente o l’attività.

Detto questo, l’azienda ha sede in Canada, paese poco favorevole alla privacy. Inoltre, la politica sui log non è stata ancora verificata esternamente.

Purtroppo, il Port Forwarding e il proxy SOCKS5 non sono disponibili con Windscribe.

Velocità e limite di dati di 10GB

Windscribe offre 10 GB dati gratuiti al mese, che non è una quantità enorme, ma è più di quanto offre la maggior parte delle VPN gratuite.

10 GB dovrebbe essere sufficiente per scaricare alcuni film, una stagione di una serie TV, molti file .PDF o file di musica.

Le velocità P2P della VPN sono piuttosto elevate. Abbiamo registrato un Bitrate medio di 6,3 MiB/s nei nostri test, rispetto a 10,1 MiB/s senza la VPN attiva.

Anche se le VPN a pagamento come PIA VPN raggiungono velocità di download molto più elevate, sia Windscribe che Hide.me hanno fornito velocità di Torrenting di tutto rispetto durante i test.

Utili risorse online ma assistenza con Bot di livello insufficiente

Uno dei problemi principali che abbiamo riscontrato con Windscribe è che non offre assistenza umana via chat.

Per ottenere aiuto, bisogna interagire con un Chatbot poco utile o inviare un’e-mail all’assistenza clienti.

Per fortuna la VPN fornisce almeno utili risorse online sul suo sito web.

  • 2. Hide.me: la VPN gratuita più veloce per il P2P

    La VPN gratuita più privata e veloce con protezione DNS e IPv6 leak.

    Schermate di Hide.me su dispositivo mobile
     Classificato 5 su 5 
    1 recensioni degli utenti
    Visita Hide.me

    • Il Bitrate di download più veloce tra le VPN gratuite
    • P2P consentito su tre dei cinque server gratuiti
    • Protezione da leak DNS e IPv6
    • Logging di dati minimo e anonimo
    • Proxy SOCKS5 disponibile
    • Server DNS proprietari

    • Limite dati di 10 GB mensili
    • Solo cinque posizioni di server VPN
    • Il Kill Switch non è sempre affidabile
    • Port Forwarding non disponibile
    • Può essere lento a stabilire le connessioni

    Valutazione per Torrenting: 5,2/10

    Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

    • 4.54,5/10
    • 8.58,5/10
    • 9.89,8/10
    • 6.56,5/10
    • 7.57,5/10

    Hide.me Gratis è una VPN affidabile per il Torrenting con la stessa quantità di dati di Windscribe.

    Anche le prestazioni del P2P sono molto simili a quelle di Windscribe. La velocità di Torrenting collegandosi ai server vicini è leggermente superiore, senza leak IP o rallentamenti improvvisi.

    TorrentingConsentito
    Leak di datiNo
    Limite utilizzo dati10 GB
    GiurisdizioneMalesia (paradiso della privacy)
    Politica sui logUtilizzo dati server anonimo
    Indirizzi IPNon rivelato
    Compatibile con
    1. windowsWindows
    2. macosMac OS
    3. linuxLinux
    4. androidAndroid
    5. iosiOS

    App sicure e orientate alla privacy

    Hide.me adotta una politica sui log rispettosa della privacy ed è dotato di funzioni di sicurezza aggiuntive, come un Kill Switch della VPN, per proteggere l’utente durante il Torrenting.

    Tutte le app VPN personalizzate di Hide.me sono crittografate con l’inattaccabile crittografia AES-256 e utilizzano il protocollo di connessione VPN più sicuro, OpenVPN.

    È possibile utilizzare le app gratuite di Hide.me su tutte le piattaforme più diffuse, come Windows, macOS, iOS e Android, ed è anche possibile installarlo sul router, cosa rara per una VPN gratuita.

    Test di Hide.me con qBittorrent

    Abbiamo testato Hide.me con qBittorrent.

    Politica sui log e giurisdizione orientata alla privacy

    Hide.me ha sede in una giurisdizione davvero forte, la Malesia.

    Consideriamo la Malesia un paradiso della privacy e uno dei posti più sicuri nel mondo per l’uso di una VPN.

    Conversazione in chat con Hide.me sul Torrenting

    Un agente dell’assistenza di Hide.me ha confermato che i server gratuiti consentono il traffico per il Torrenting.

    Conserva log temporanei dell’indirizzo e-mail e della quantità di dati utilizzati, ma vengono eliminati ogni poche ore.

    L’indirizzo IP e l’attività non vengono monitorati o registrati.

    10GB di limite di dati ma server gratuiti per il P2P limitati

    I 10 GB di dati di Hide.me sono generosi per una VPN gratuita.

    Se si desidera trasferire piccole quantità di dati e ci si trova vicino ai server P2P nei Paesi Bassi, in Canada o a Singapore, Hide.me è una buona scelta per il Torrenting.

    Tuttavia, se ci si trova lontano da questi paesi, la velocità di trasferimento dei file ne risentirà. In questo caso, Windscribe è più adatto.

    Analogamente a Windscribe, con Hide.me non è possibile usare il Port Forwarding e ciò rende più difficile il Seeding dei file Torrent.

    Bisogna però dire che il Port Forwarding è estremamente raro tra le VPN gratuite. Se per te è importante, ti consigliamo di scegliere una VPN a pagamento come PIA.

  • 3. PrivadoVPN Gratis: la migliore alternativa gratuita per il P2P

    VPN gratuita con i server P2P gratuiti più sicuri e un efficace Kill Switch.

    PrivadoVPN
     Classificato 0 su 5 
    Nessuna recensione degli utenti
    Visita PrivadoVPN

    • Nessuna limitazione sul traffico P2P
    • Scelta di 13 server VPN in nove paesi
    • Politica no log per la privacy
    • Kill Switch funzionante e crittografia sicura
    • Dati di pagamento non richiesti durante la registrazione
    • Proxy SOCKS5 incluso

    • Limite di 10 GB di dati mensili
    • Velocità del P2P più bassa rispetto ai suoi rivali
    • Occasionali problemi di connessione
    • Port Forwarding non disponibile
    • Nessun server in Africa, Asia o Oceania

    Valutazione per Torrenting: 6,6/10

    Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

    • 5.75,7/10
    • 6.96,9/10
    • 99,0/10
    • 7.27,2/10
    • 66,0/10

    PrivadoVPN Gratis è uno dei servizi più recenti, ma nei nostri test si è dimostrato essere una scelta delle migliori scelte per il Torrenting gratuito e sicuro.

    Il suo Bitrate di download medio di 5,7 MiB/s non arriva a quello di Windscribe che si trova nella posizione superiore, ma si tratta comunque di una delle VPN per il Torrenting più veloci che abbiamo visto.

    PrivadoVPN offre un proxy VPN SOCKS5, un Kill Switch, 13 server abilitati al P2P in nove paesi e 10GB di trasferimenti dati gratuiti al mese.

    TorrentingIllimitato
    Leak di datiNo
    Limite utilizzo dati10 GB
    GiurisdizioneSvizzera (paradiso della privacy)
    Politica sui logUtilizzo dati server anonimo
    Funzioni per il TorrentingKill Switch
    Indirizzi IPNon rivelato
    Compatibile con
    1. windowsWindows
    2. macosMac OS
    3. linuxLinux
    4. androidAndroid
    5. iosiOS

    Torrenting consentito su tutti e 13 i server gratuiti

    PrivadoVPN ha una posizione positiva nei confronti del Torrenting, anche per gli utenti della versione gratuita.

    L’unica restrizione è il limite mensile di dati di 10 GB, che la mette allo stesso livello delle concorrenti Windscribe Gratis e Hide.me Gratis.

    In più rispetto a entrambe le VPN gratuite di cui sopra, PrivadoVPN consente il traffico P2P su tutti i suoi 13 server situati in nove paesi.

    Questi server gratuiti sono ben distribuiti in tutto il mondo, compresi quattro server statunitensi che coprono la costa orientale e occidentale.

    Scelta di server gratuiti di PrivadoVPN

    PrivadoVPN offre 13 server per il P2P in nove posizioni.

    Eccellente giurisdizione svizzera e politica sui log minima

    Non è necessario preoccuparsi della privacy dei dati se si esegue il Torrenting usando PrivadoVPN Gratis.

    La società ha sede in Svizzera, che non è membro dell’Unione Europea. Il paese segue le proprie solide leggi sulla privacy dei dati e non è noto per cooperare alla condivisione dei dati con altri governi. È un’ottima giurisdizione per il Torrenting.

    PrivadoVPN Gratis inoltre non registra quasi niente sugli utenti quando utilizzano il servizio. L’unica cosa registrata è la larghezza di banda totale utilizzata.

    Ciò significa che, anche nel caso in cui un server venga sequestrato, non vi sarebbe alcun modo di connettere gli utenti alla propria attività di Torrenting.

    Interruzioni occasionali della connessione e velocità di Torrenting ridotta

    La versione gratuita di PrivadoVPN include un Kill Switch e un proxy SOCKS5, che hanno funzionato bene nei nostri test.

    Sorprendentemente, i client di PrivadoVPN a volte non sono riusciti a stabilire una connessione, cosa che non ci è capitato con i principali rivali di PrivadoVPN.

    Errore nello stabilire la connessione con PrivadoVPN

    Occasionalmente non riuscivamo a connetterci ai server gratuiti di PrivadoVPN.

    Inoltre, dai nostri test è emerso che la velocità di download P2P di PrivadoVPN non è stata pari a quella di Windscribe e Hide.me.

    Utilizzando la nostra metodologia di test della velocità P2P, abbiamo misurato un bitrate medio di {avg_bitrate-privadovpn}} scaricando un file di prova di Torrenting utilizzando qBitTorrent.

    Questa perdita del 43% della velocità di Torrenting, rispetto ai 10MiB/s che abbiamo registrato senza VPN in funzione, è peggiore della perdita che abbiamo registrato utilizzando Windscribe e Hide.me.

    A questa velocità, impiegherai poco meno di mezz’ora per scaricare un file di 10GB.

  • Le migliori VPN in assoluto per il Torrenting

    1. 1. PIA VPN: la migliore VPN per il Torrenting

      La migliore VPN per il Torrenting con impostazioni di sicurezza avanzate e alte velocità.

      1a in classifica su 22 VPN per il Torrenting
      Zrzut ekranu z aplikacji PIA na urządzenia przenośne
       Classificato 4.3 su 5 
      29 recensioni degli utenti
      Visita PIA VPN

      • Estremamente sicura e politica no log verificata
      • Bitrate super-veloce per il download
      • Torrenting consentito su tutti i 17.087 server
      • Kill Switch efficace e protezione da leak IPv4/IPv6
      • Proxy SOCKS5 disponibile
      • Port Forwarding su tutte le piattaforme

      • Port Forwarding non consentito sui server USA
      • Il client macOS ha problemi di usabilità
      • Sede in USA (giurisdizione dell'alleanza dei cinque occhi)

      Valutazione per Torrenting: 9,6/10

      Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

      • 9.69,6/10
      • 9.39,3/10
      • 9.99,9/10
      • 1010/10
      • 9.89,8/10

      Private Internet Access (PIA) è la VPN migliore per il Torrenting in base ai nostri test P2P.

      È quasi perfetta per il Torrenting, sia che si usi Windows, Linux, macOS o Android. Le sue app sono facili da utilizzare e offre un ottimo Bitrate di download pari a 9,6 MiB/s.

      Inoltre, questa VPN adotta una politica no log verificata e orientata alla privacy affidabile per mantenere l’anonimato durante la condivisione dei file.

      È difficile trovare un difetto in PIA per il Torrenting. Gli unici problemi sono la giurisdizione degli Stati Uniti e l’impossibilità di applicare il Port Forwarding sui server degli Stati Uniti.

      Prezzo più basso2,03 $/mese per 28 mesi Vedi tutti i piani
      TorrentingIllimitato
      Leak di datiNo
      GiurisdizioneStati Uniti (Membro Cinque Occhi)
      Politica sui logNessun log
      Funzioni per il TorrentingKill Switch, Port Forwarding
      Indirizzi IPPiù di 17.087
      Compatibile con
      1. windowsWindows
      2. macosMac OS
      3. linuxLinux
      4. androidAndroid
      5. iosiOS

      Download Torrent molto veloci

      PIA ha registrato un Bitrate medio di download di 9,6 MiB/s durante il download del nostro file Torrent di test dedicato.

      Per fornire il contesto, siamo stati in grado di scaricarlo a 10,0 MiB/s senza VPN, quindi con un impatto di appena il 4% sulle nostre velocità di Torrenting.

      Se si utilizza PIA per il Torrenting a casa siamo sicuri che non si noterà alcuna differenza nel tempo necessario per scaricare i file.

      Anche se Astrill è riuscita a essere appena leggermente più veloce nei nostri test, PIA è comunque una delle VPN più veloci per il Torrenting.

      Disponibilità di Port Forwarding e di un Kill Switch impeccabile

      Quando abbiamo valutato PIA abbiamo apprezzato la sua eccellente suite di funzioni di sicurezza. Queste funzioni vengono applicate anche al Torrenting, ed è quindi possibile beneficiare di una connessione rapida e sicura con i protocolli OpenVPN o WireGuard, combinati con la crittografia AES-256 o ChaCha20.

      Le funzionalità più apprezzate in modo specifico durante il Torrenting sono tuttavia il suo Kill Switch e il Port Forwarding.

      Abbiamo testato il Kill Switch di questa VPN: funziona e riesce a nascondere immediatamente il reale indirizzo IP se la connessione Internet si interrompe improvvisamente.

      Questo significa che tutti gli altri utenti che condividono i file Torrent che stai scaricando non potranno vedere il tuo reale indirizzo IP.

      Uso di Private Internet Access per il download di un file torrent

      L’indirizzo IP dell’utente viene reso anonimo durante il Torrenting con PIA.

      Il Port Forwarding può essere usato per aumentare i Bitrate di Torrenting e per aiutare durante il Seeding. È disponibile tramite l’app PIA con un solo clic o tocco, un cambiamento gradito rispetto ad altre VPN che spesso complicano il processo.

      L’unico lato negativo è che il Port Forwarding di PIA non è consentito sui server degli Stati Uniti. Tuttavia, durante i test abbiamo trovato le nostre velocità di Torrenting abbastanza veloci anche senza questa funzione.

      Torrenting consentito sull’intera rete di 17.087 server

      Il Torrenting con PIA è completamente illimitato. Non ci sono limiti di dati e si può utilizzare qualsiasi server sulla sua rete globale per mantenere il proprio Torrenting privato e criptato.

      La gamma di server di Private Internet Access è la più ampia e diversificata di tutte le VPN presenti sul mercato.

      I 17.087 server P2P sono molto più numerosi di quelli dei 3.000 di ExpressVPN e dei 106 di Astrill.

      Questo significa che si dovrebbe essere sempre in grado di connettersi a un server vicino alla propria posizione, ottenendo velocità di download più elevate.

      Una politica sui log perfetta in una giurisdizione non favorevole alla privacy

      La politica sui log di Private Internet Access è una delle migliori che abbiamo visto.

      Dichiara chiaramente che non viene registrato alcun dato, e questo è stato verificato attraverso regolari report di trasparenza e persino procedimenti giudiziari del mondo reale.

      Di qualsiasi cosa si decida di eseguire il Torrenting, Pia non conoscerà i nomi dei file scaricati e non memorizzerà alcuna informazione relativa a essi.

      Tutto questo ci fa preoccupare molto meno per la sua giurisdizione statunitense.

      Gli Stati Uniti sono notoriamente ostili nei confronti dei sostenitori della privacy e hanno molti schemi e leggi intrusivi di sorveglianza dei dati, il che li rende un posto poco appropriato per la sede di una azienda di VPN. Tuttavia, la comprovata politica no log di PIA fa sì che la sua giurisdizione statunitense non desti preoccupazione.

    2. 2. ExpressVPN: la VPN più facile da utilizzare per il Torrenting

      Una VPN molto sicura per il Torrenting con app di facile utilizzo.

      Nuova app di ExpressVPN sui dispositivi mobili
       Classificato 4.8 su 5 
      1.823 recensioni degli utenti
      Visita ExpressVPN

      • Nessuna limitazione per il Torrenting su 3.000 server
      • I server basati sulla RAM (senza disco) non registrano mai i dati in locale.
      • Kill Switch su tutte le app (integrato su iOS e Android)
      • Politica sui log controllata e verificata, adatta al P2P.
      • Nessun leak di indirizzo IPv4, ipv6 o DNS
      • Configurazione immediata su tutti i dispositivi

      • Proxy SOCKS5 non disponibile
      • Più costoso di Private Internet Access
      • Port Forwarding non disponibile
      • Velocità P2P più basse rispetto a PIA VPN e Astrill

      Valutazione per Torrenting: 9,5/10

      Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

      • 9.49,4/10
      • 9.79,7/10
      • 9.89,8/10
      • 9.89,8/10
      • 88,0/10

      Abbiamo testato ExpressVPN con vari client Torrent tra cui uTorrent, qBitTorrent, and Vuze. La nostra ricerca ha evidenziato che le sue applicazioni VPN funzionano perfettamente, senza alcuna necessità di configurazione aggiuntiva.

      Le app di ExpressVPN, sicure e facili da usare, offrono costantemente velocità P2P elevate. La VPN non ha mai rivelato il nostro vero indirizzo IP e il Kill Switch ha funzionato in modo impeccabile nei nostri test di sicurezza.

      Prezzo più basso6,67 $/mese per 15 mesi Vedi tutti i piani
      TorrentingIllimitato
      Leak di datiNo
      GiurisdizioneIsole Vergini Britanniche (paradiso della privacy)
      Politica sui logUtilizzo dati server anonimo
      Funzioni per il TorrentingKill Switch
      Indirizzi IPPiù di 3.000
      Compatibile con
      1. windowsWindows
      2. macosMac OS
      3. linuxLinux
      4. androidAndroid
      5. iosiOS

      Un elevato Bitrate medio di 9,4 MiB/s

      I nostri test più recenti sulla velocità P2P dimostrano che ExpressVPN è tra le VPN più veloci per il Torrenting.

      Nei nostri recenti test di benchmark, ExpressVPN ha registrato un Bitrate medio di Torrenting pari a 9,4MiB/s, un calo del 6% rispetto all’utilizzo di nessuna VPN.

      Le prestazioni in termini di velocità sono decisamente uniformi, sia che ci si colleghi a un server nel proprio paese o in una posizione lontana.

      Sebbene la velocità di Torrenting di questa VPN sia leggermente inferiore a quella di PIA e Astrill, ExpressVPN si colloca comunque nella fascia più alta dello spettro di velocità del P2P.

      Con 3.000 server in oltre 160 posizioni in tutto il mondo, ExpressVPN è l’ideale per il Torrenting utilizzando un indirizzo IP straniero.

      La velocità di questa VPN è particolarmente elevata per le connessioni su lunga distanza. ExpressVPN è quindi ideale se si desidera la massima privacy per il Torrenting utilizzando un indirizzo IP estero.

      ExpressVPN è completamente compatibile con BitTorrent.

      Funzionalità di sicurezza avanzate e protezione da leak

      ExpressVPN si distingue anche grazie alle sue funzioni di sicurezza, che comprendono crittografia AES-256, Perfect Forward Secrecy e protocolli VPN sicuri.

      Questi attributi di sicurezza garantiscono che la condivisione dei file sia completamente protetta.

      La protezione da leak degli indirizzi IP integrata e un efficace Kill Switch chiamato “Network Lock” consentono di conservare sempre l’anonimato durante l’uso della VPN.

      Gli utenti Windows e Mac possono inoltre usufruire della protezione dai leak di indirizzi IPv6 e dello Split-Tunneling. Quest’ultimo consente all’utente di scegliere quali client (ad esempio il client Torrent) devono utilizzare la connessione VPN e quali no.

      VPN praticamente no log con sede in una giurisdizione sicura

      ExpressVPN non conserva log di attività o connessioni sui suoi server.

      Inoltre, questa VPN utilizza server senza disco in tutta la sua rete che non memorizzano mai i dati in locale.

      Inoltre, l’azienda produttrice della VPN ha sede nelle Isole Vergini britanniche, una giurisdizione particolarmente favorevole alla privacy, lontana dall’influenza delle Alleanze dei cinque o 14 occhi.

      In altre parole, ExpressVPN non deve consegnare i dati web degli utenti – che non ha raccolto – alle agenzie di copyright.

      Ottima facilità di utilizzo, manca però il Port Forwarding

      ExpressVPN funziona sulla maggior parte dei dispositivi e per la maggior parte di essi sono disponibili istruzioni di configurazione dettagliate.

      È anche possibile installare la VPN sul router di casa, utilizzando l’applicazione nativa per il router. Si tratta di una rarità tra le VPN.

      Ciò offre la flessibilità di effettuare il Torrenting da dispositivi diversi. In caso di problemi, l’assistenza clienti 24 ore su 24, 7 ore su 7 è disponibile tramite chat o e-mail.

      Purtroppo, ExpressVPN non supporta il Port Forwarding e il proxy SOCKS5 non è disponibile.

      Anche se ExpressVPN è più costoso di altre VPN, offre velocità e sicurezza di grande valore. Puoi provare ExpressVPN senza rischi sfruttando la sua garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

    3. 3. Astrill: la VPN più veloce per il Torrenting

      Una VPN molto veloce per il Torrenting senza limiti di dispositivi

      Schermate di Astrill su dispositivo mobile
       Classificato 0 su 5 
      Nessuna recensione degli utenti
      Visita Astrill

      • Ha registrato il Bitrate di download più veloce
      • Supporta il Torrenting su IPv4 e IPv6
      • Kill Switch "App Guard" potenziato
      • Il Port Forwarding consente il Seeding
      • Include un proxy SOCKS5
      • Possibilità di usare dispositivi illimitati

      • La VPN più costosa che abbiamo recensito
      • Raccoglie alcuni log (solo per la sessione)
      • Non è facile da usare come altre VPN
      • Elenco di server complicato
      • Il Seeding richiede una calibrazione manuale
      • Nessuna politica di rimborso

      Valutazione per Torrenting: 9,4/10

      Questa valutazione complessiva viene calcolata in base alle seguenti sottocategorie. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra metodologia di test delle VPN per il Torrenting.

      • 1010/10
      • 9.69,6/10
      • 9.59,5/10
      • 8.88,8/10
      • 1010/10

      Astrill è una VPN più conosciuta per aggirare la censura del web che per il Torrenting privato, tuttavia le sue prestazioni con il P2P sono notevoli.

      È attualmente la VPN più veloce che abbiamo testato per il Torrenting. Infatti, non abbiamo notato differenza tra il Torrenting con e senza Astrill.

      Questa VPN con sede alle Seychelles utilizza protocolli affidabili come OpenVPN e IKEv2 e un Kill Switch potenziato.

      I suoi principali svantaggi sono il numero limitato di server e il prezzo molto elevato.

      Prezzo più basso10,00 $/mese per 12 mesi Vedi tutti i piani
      TorrentingIllimitato
      Leak di datiNo
      GiurisdizioneSeychelles (paradiso della privacy)
      Politica sui logAlcuni log di dati utente
      Funzioni per il TorrentingKill Switch, Port Forwarding
      Indirizzi IPPiù di 110
      Compatibile con
      1. windowsWindows
      2. macosMac OS
      3. linuxLinux
      4. androidAndroid
      5. iosiOS

      Rallentamento quasi inesistente rispetto alla connessione senza VPN

      Astrill è notevolmente veloce quando si tratta di Torrenting e di altre attività P2P. Nel nostro test di benchmark per il Torrenting, abbiamo scoperto che Astrill influenzava appena il Bitrate.

      Abbiamo ottenuto un Bitrate di 10 MiB/s sia con che senza la VPN. Ciò non significa che il download non sia stato rallentato per niente dalla VPN, solo che il rallentamento era ancora minore della variazione di background nella nostra connessione di test.

      Questi risultati ci sono sembrati un po’ troppo buoni per essere veri, quindi abbiamo ripetuto il test più volte.

      Abbiamo ottenuto lo stesso risultato, il che significa che possiamo affermare con sicurezza che Astrill è la VPN più veloce che abbiamo utilizzato per il Torrenting.

      Eccellente Kill Switch "App Guard" e Port Forwarding

      Astrill viene fornito con quella che definisce una versione “avanzata” di un Kill Switch.

      È una via di mezzo tra lo Split Tunneling e uno Switch Kill standard e consente di bloccare specifiche app a cui non si desidera connettersi senza una VPN.

      Astrill utilizzata per bloccare Firefox e qBittorrent in caso di disconnessione

      La funzionalità “App Guard” di Astrill consente di proteggere app specifiche

      Questa VPN consente inoltre il Port Forwarding su tutti i suoi server e offre anche un proxy SOCKS5.

      Buona politica sui log ed eccellente giurisdizione

      La politica sui log di Astrill non è la più attenta alla privacy che abbiamo visto, ma non ci preoccupa troppo.

      Durante la sessione, Astrill registra:

      • Tempo di connessione
      • Indirizzo IP
      • Larghezza di banda utilizzata
      • Tipo di dispositivo
      • Versione dell’applicazione

      Questi dati vengono eliminati non appena ci si disconnette. L’ideale sarebbe che non fossero memorizzati affatto.

      Ciò è dovuto all’eccellente giurisdizione delle Seychelles. Le Seychelles sono un paradiso della privacy, il che significa che Astrill non può essere costretto a fornire informazioni sugli utenti alle autorità in questo paese.

      Una rete di server piccola ma presente in cinque continenti

      Uno dei maggiori limiti di Astrill è la sua rete di server VPN di dimensioni ridotte.

      Con solo 106 in 55, questa VPN offre molto meno rispetto a PIA VPN e ExpressVPN.

      Almeno si può eseguire il Torrenting su tutta la rete e ci sono anche server speciali ottimizzati per il P2P, contrassegnati da una stella nel menu di selezione dei server.

      Le opzioni di localizzazione dei server P2P sono ben distribuite e includono Argentina (per il Sud America), Australia, Nord America, Europa e Asia.

      Ci sono anche server VPN ottimizzati per la Cina e il traffico P2P, per il Torrenting da una regione altamente censurata.

    Altre VPN per il P2P che abbiamo preso in considerazione

    Tra le 22 VPN che abbiamo testato per il Torrenting, alcune si sono avvicinate molto ad essere incluse nella nostra classifica, mentre altre non hanno meritato l’inclusione.

    Di seguito sono elencate alcune delle VPN più famose che non hanno soddisfatto i nostri requisiti e non sono quindi rientrate nella nostra classifica.

    IPVanish

    Valutazione complessiva per il Torrenting: 9,2/109.2

    Sicurezza e crittografia: 9,6/109,6

    Velocità P2P: 8,5/108.5

    Politica sui log: 9,9/109,9

    Server P2P: 9,0/109.0

    Caratteristiche aggiuntive: 8,5/108.5

    Cosa non ci piace: IPVanish rimane una VPN molto apprezzata per il Torrenting, tuttavia di recente la velocità del P2P è stata notevolmente rallentata. Inoltre, il Kill Switch non è abilitato per impostazione predefinita, il che non è affatto ideale.

    NordVPN

    Valutazione complessiva per il Torrenting: 9,0/109.0

    Sicurezza e crittografia: 9,6/109,6

    Velocità P2P: 8,0/108.0

    Politica sui log: 9,5/109,5

    Server P2P: 8,8/108.8

    Caratteristiche aggiuntive: 8,5/108.5

    Cosa non ci piace: NordVPN continua a dimostrare di essere una buona VPN per il Torrenting, tuttavia negli ultimi 12 mesi i suoi bitrate di download sono peggiorati. Inoltre, non tutti i server di NordVPN supportano il traffico P2P.

    Surfshark

    Valutazione complessiva per il Torrenting: 8,9/108.9

    Sicurezza e crittografia: 9,8/109,8

    Velocità P2P: 7,5/107.5

    Politica sui log: 9,7/109,7

    Server P2P: 8,8/108.8

    Caratteristiche aggiuntive: 8,0/108.0

    Cosa non ci piace: la velocità di condivisione dei file di Surfshark non è all’altezza delle VPN per il Torrenting attualmente con valutazione più alta. Inoltre, la VPN non dispone di strumenti utili come un proxy SOCKS5.

    PrivateVPN

    Valutazione complessiva per il Torrenting: 8,0/108.0

    Sicurezza e crittografia: 9,1/109,1

    Velocità P2P: 6,9/106.9

    Politica sui log: 9,5/109,5

    Server P2P: 9,0/109.0

    Caratteristiche aggiuntive: 5,0/105.0

    Cosa non ci piace: ciò che impedisce a PrivateVPN di essere una buona VPN per il P2P è la sua bassa velocità di Torrenting sui suoi soli 200 server e la mancanza di funzioni aggiuntive come un proxy SOCKS5 e lo Split Tunneling.

    VPN gratuite da evitare

    Purtroppo esistono numerose VPN gratuite rischiose da utilizzare, soprattutto per il download di file Torrent.

    Ecco tre VPN gratuite da non usare, soprattutto per il Torrenting e la condivisione di file.

    Thunder VPN

    Valutazione complessiva: 2,4/102,4

    Thunder VPN è una delle peggiori VPN gratuite da utilizzare per il Torrenting.

    Questa VPN è disponibile solo per Android, utilizza un protocollo di connessione insicuro e manca di qualsiasi funzione di sicurezza.

    Sebbene Thunder VPN affermi di essere no log, in realtà raccoglie troppi dati, come l’indirizzo IP, l’ISP, la posizione del server e molto altro ancora.

    VPN Proxy Master

    Valutazione complessiva: 1,9/101,9

    VPN Proxy Master è una VPN gratuita molto poco sicura per il Torrenting. L’azienda ha una storia poco chiara che include l’invio di informazioni riservate degli utenti alla Cina.

    Inoltre, questa VPN raccoglie e memorizza l’indirizzo IP degli utenti per un periodo di tempo indefinito. Non c’è modo di sapere in che modo le connessioni di VPN Proxy Master siano criptate.

    Per di più, le app sono piene di annunci pop-up. Insomma, VPN Proxy Master è una VPN gratuita da evitare.

    Hola VPN Gratis

    Valutazione complessiva: 1,5/101,5

    Hola VPN Gratis dichiara di essere una “VPN”, ma in realtà è una rete proxy peer-to-peer non sicura che non fornisce alcun tipo di crittografia.

    Hola non va bene per il Torrenting, poiché monitora tutto ciò che l’utente fa online. È persino noto che vende la larghezza di banda degli utenti senza il loro consenso.

    Purtroppo è una delle VPN gratuite più popolari in circolazione, ma consigliamo di evitare Hola a tutti i costi.

    Come testiamo le VPN per il Torrenting

    Per individuare la VPN migliore per il Torrenting, valutiamo ogni VPN in base agli stessi criteri.

    Testiamo ogni VPN utilizzando qBittorrent, il client di Torrenting più sicuro, per garantire un confronto equo. Client concorrenti come uTorrent possono presentare alcuni rischi per la sicurezza.

    In modo specifico per il Torrenting, controlliamo:

    • Le velocità medie di Torrenting e Bitrate su un server locale.
    • I protocolli come OpenVPN o WireGuard e la crittografia AES-256.
    • La protezione da leak IP, DNS e WebRTC.
    • L’esistenza di una politica no log per la privacy
    • L’offerta di server P2P veloci collocati in giurisdizioni favorevoli alla privacy.
    • Funzionalità aggiuntive inclusi Kill Switch, Port Forwarding e proxy SOCKS5.

    Ecco come calcoliamo le nostre valutazioni sulle VPN per il Torrenting:

    1. Crittografia e sicurezza: 30%

    Requisito minimo: supporto P2P, protezione da leak e Kill Switch della VPN.
    Noi consigliamo: crittografia AES-256, disponibilità di più protocolli, protezione da leak e Kill Switch della VPN che utilizza le regole del Firewall.

    Una VPN crittografata in modo sicuro consente di nascondersi da terze parti dannose durante il Torrenting. Inoltre, impedisce al provider ISP di vedere che si sta eseguendo il Torrenting (e potenzialmente di limitare la larghezza di banda della connessione).

    Un Kill Switch è un must per il Torrenting. Senza di esso il vero indirizzo IP potrebbe facilmente essere esposto ad altri utenti e troll di copyright.

    Il sistema migliore per i Kill Switch è quello di utilizzare le regole del Firewall per garantire che non possano verificarsi leak.

    2. Velocità P2P: 20%

    Requisito minimo: un Bitrate medio superiore a 5 MiB/s
    Noi consigliamo: un Bitrate medio di 6,5 MiB/s o superiori

    Le VPN possono spesso essere lente quando si tratta di Torrenting, soprattutto quelle gratuite. Una VPN veloce può fare la differenza tra minuti o ore di attesa per il download di un file con il Torrenting.

    Utilizziamo un test di benchmark P2P personalizzato per identificare le VPN più veloci per il Torrenting. Questo test viene utilizzato per determinare il Bitrate medio di ogni VPN durante il Torrenting effettivo.

    Ecco come testiamo la velocità di Torrenting di ciascuna VPN:

    1. Impostiamo un Torrent Tracker per un file dati di 1 GB.
    2. Ci connettiamo con un client Torrent a un server locale con una velocità di connessione fissa per il Seeding.
    3. Configuriamo il client affinché non usi DHT o comunichi in altri modi con altri peer.
    4. Con la VPN attiva, eseguiamo il Torrenting del file su una connessione a 100 Mbps.
    5. Misuriamo la durata del download di 1 GB per determinare il Bitrate medio.

    Abbiamo eseguito questo test su tutte le VPN gratuite e a pagamento qui indicate.

    3. Politica sui log: 20%

    Requisito minimo: politica per la privacy descritta in modo chiaro con soli log di connessione anonimi.
    Noi consigliamo: politica zero log assolutamente senza alcun log di attività o connessione.

    Alcuni provider di VPN conservano i log delle attività degli utenti. Ciò compromette fondamentalmente la privacy del servizio. Nel caso del Torrenting, è particolarmente importante che i provider di VPN non possano inoltrare le richieste DMCA agli utenti.

    Purtroppo, soprattutto le VPN gratuite applicano pratiche insoddisfacenti relative alla privacy.

    Analizziamo i record e le politiche delle VPN gratuite per verificare che siano sicure prima di consigliarle.

    4. Server P2P: 15%

    Requisito minimo: almeno un server P2P nel proprio paese.
    Noi consigliamo: più server P2P nel proprio paese.

    Alcune VPN per il Torrenting consentono il traffico P2P sull’intera rete, mentre altre lo limitano a server P2P speciali.

    Ciò significa che è possibile finire per usare una connessione molto lenta e su lunga distanza anche se la VPN dispone di una rete di grandi dimensioni. Questo succede spesso con le VPN gratuite: le connessioni su distanze più lunghe sono a volte troppo lente per un Torrenting comodo, e un numero insufficiente di server P2P causa ingorghi sulla rete.

    Idealmente, si dovrebbe poter scegliere tra più server P2P nel proprio paese, ma come minimo è necessario averne almeno uno.

    5. Funzionalità aggiuntive: 15%

    Requisito minimo: possibilità di personalizzare le impostazioni di sicurezza all’interno dell’app.
    Noi consigliamo: più funzionalità aggiuntive inclusi Port Forwarding, Split Tunneling e SOCKS5.

    Ogni VPN è dotata di una selezione esclusiva di strumenti e funzioni avanzate. Alcune di queste funzionalità sono utili per il Torrenting, e altre sono assolutamente necessarie.

    Di ogni VPN vengono testate le opzioni di configurazione e funzioni aggiuntive e vengono premiati i servizi che forniscono gli strumenti migliori per il Torrenting.

    Ad esempio, una buona VPN P2P necessita di larghezza di banda illimitata, per consentire il Torrenting senza preoccuparsi dei limiti di dati.

    Consigliamo inoltre VPN che utilizzano indirizzi IP condivisi, il che significa che si condividerà un indirizzo IP con decine o addirittura centinaia di altre persone, il che aggiunge un livello significativo di anonimato.

    Il Port Forwarding è un’altra funzione che premiamo quando testiamo le migliori VPN per il Torrenting: consente di impostare la connessione VPN in modo che passi attraverso una porta specifica del router, ignorando il Firewall NAT.

    Il Port Forwarding è necessario se si desidera eseguire il Seeding per il Torrenting, perché l’attività P2P a volte viene bloccata dal Firewall NAT.

    Come utilizzare una VPN per il Torrenting

    Eseguire il Torrenting in modo sicuro è molto importante ed è molto facile da fare con una delle VPN gratuite o a pagamento che suggeriamo.

    Avvia la VPN prima di avviare il Torrenting ed esci completamente dal client Torrent prima di disconnetterti dalla VPN.

    In caso contrario, rischi di esporre il tuo vero indirizzo IP, perché i client Torrent continuano a eseguire il Seeding dei file per altri utenti anche dopo averli scaricati completamente.

    Ecco una guida step-by-step su come eseguire il Torrenting con una VPN sicura gratuita o a pagamento:

    1. Utilizzare una delle VPN P2P gratuite affidabili che consigliamo.
    2. Eseguire un test di leak dell’IP usato per il Torrenting per verificare che la VPN stia mascherando l’indirizzo IP.
    3. Verificare che il Kill Switch della VPN sia attivato per assicurarsi che l’indirizzo IP non sia esposto in caso di disconnessione della VPN.
    4. Connettersi a un server VPN vicino per ottenere le velocità di Torrenting più elevate.
    5. Scaricare un client di Torrenting sicuro come qBittorent, Transmission, Deluge, ecc.
    6. Utilizzare il client di Torrenting per aprire un link Magnet o un file Torrent.
    7. Una volta terminato il Torrenting dei file, uscire completamente dal client di Torrenting prima di disconnettersi dalla VPN.
    8. Una volta che il client di Torrenting è completamente chiuso, è possibile disconnettersi in modo sicuro dalla VPN.

    È inoltre necessario controllare la non pericolosità del file che si sta scaricando. Una VPN non impedirà di scaricare contenuti potenzialmente dannosi.

    Scarica sempre file Torrent solo da fonti affidabili con molti Peer e Seeder attivi. È inoltre consigliabile sottoporre a scansione i nuovi file con software antivirus come Malwarebytes.

    Perché le VPN sono utili per il Torrenting

    Eseguire il Torrenting senza una VPN è davvero rischioso. Il rischio è esporre la propria attività e identità al proprio ISP, ai troll di copyright e ad altri utenti che eseguono il Torrenting.

    Quando si esegue il Torrenting ci si connette direttamente ad altri utenti, invece che a un server centrale, il che significa che questi utenti possono vedere l’indirizzo IP pubblico di chi si connette.

    Tuttavia, se ci si connette utilizzando una VPN, l’indirizzo IP visualizzato dagli altri utenti sarà associato al server VPN al quale si sta effettuando la connessione e non alla rete domestica.

    Una VPN sicura consente quindi di scaricare e caricare file Torrent in modo anonimo, impedendo al provider ISP di visualizzare l’attività di Torrenting.

    Questo è inoltre positivo perché alcuni provider limitano la larghezza di banda disponibile agli utenti in caso di Torrenting.

    Diagramma di una VPN che blocca il throttling di internet

    L’utilizzo di una VPN nasconde il tuo traffico e la tua attività online al tuo ISP.

    Di seguito sono riportati i cinque motivi chiave per cui è utile usare una VPN durante il Torrenting:

    1. Nascondere l’attività di Torrenting al provider ISP

    I provider ISP utilizzano la funzionalità DPI (Deep Packet Inspection) per analizzare il traffico Internet. Se non si crittografa il traffico, l’ISP sarà in grado di vedere e registrare tutti i file di cui si esegue il Torrenting.

    Il provider ISP può utilizzare queste informazioni per bloccare o limitare la larghezza di banda per il traffico P2P. Può anche impedire l’accesso ai siti Web di condivisione dei file.

    Se è stato scaricato materiale protetto da copyright, il provider di servizi Internet potrebbe inviare un avviso DMCA.

    Avviso DMCA Comcast

    Un avviso DMCA inviato ad un cliente Comcast.

    2. Proteggere da altri Peer nel Torrent Swarm

    BitTorrent è un protocollo P2P o “peer-to-peer“. Ogni altro utente che scarica lo stesso file, noto come Peer o Leech, è connesso in un gruppo chiamato Swarm.

    Molti client BitTorrent consentono di visualizzare un elenco di dispositivi a cui si è connessi durante il Leeching o il Seeding di file sulla rete.

    In ogni Torrent Swarm, gli indirizzi IP di tutti i partecipanti sono visibili. Tutti possono vedere l’identificativo personale.

    Se non si utilizza una VPN, l’indirizzo IP e l’identità degli utenti sono visibili a tutti nel Torrent Swarm, inclusi altri utenti, proprietari di contenuti e troll di copyright.

    Pertanto, qualcuno potrebbe collegare gli indirizzi IP reali all’identità degli utenti e utilizzare queste informazioni per truffe o molestie.

    3. Evitare che terze parti monitorino i download

    Le organizzazioni di tutela del copyright si infiltrano e monitorano i Torrent Swarm per individuare gli utenti che eseguono il Torrenting di materiale protetto da copyright.

    Questo materiale può consistere in serie TV, film, musica, software e altro ancora.

    I titolari di copyright, come gli studi cinematografici o gli editori di videogiochi, spesso affidano le controversie a studi legali denominati troll di copyright.

    I troll di copyright monitorano i file Torrent più popolari mediante la scansione degli indirizzi IP degli utenti che caricano o scaricano file. Quindi contattano l’ISP che ha assegnato tali indirizzi IP e gli chiedono di inviare all’utente un avviso di violazione del copyright.

    Consigliamo vivamente di nascondere il proprio indirizzo IP durante il Torrenting per evitare di essere tormentati da questi troll di copyright.

    4. Evitare che il proprio indirizzo IP venga registrato nei database di attività P2P

    Ci sono siti Web che pubblicano i record dell’attività P2P e gli indirizzi IP ad essa correlati. Questi database sono disponibili per chiunque, compresi avvocati e aziende di mezzi di comunicazione.

    5. Accedere ai database dei siti Web di Torrenting bloccati

    Molti provider ISP bloccano i siti Web di condivisione dei file: si stima che oltre 8.000 domini siano bloccati in tutto il mondo.

    Non esiste una misura più efficace per sbloccare i siti Web dell’uso di una VPN.

    Ognuna delle VPN presenti in questa pagina non solo proteggerà e renderà anonima l’attività di Torrenting, ma consentirà anche di accedere a siti bloccati per la condivisione dei file.

    FAQ sul Torrenting VPN

    Dovrei sempre usare una VPN per il Torrenting?

    Consigliamo vivamente di utilizzare sempre una VPN sicura per il Torrenting.

    Una VPN (con un Kill Switch attivo e funzionante) serve a nascondere il tuo indirizzo IP in ogni momento. In questo modo impedisce al tuo provider di servizi Internet, così come ai ficcanaso del Torrent Swarm, di vedere la tua attività di Torrenting.

    Se fai Torrenting senza utilizzare una VPN, le tue attività di download e upload saranno visibili pubblicamente.

    Il Torrenting è legale?

    Il Torrenting è completamente legale, ma il Torrenting di alcuni file può violare le restrizioni sul copyright.

    Come regola generale è possibile eseguire legalmente il Torrenting di file solo se se ne è proprietari, si dispone dell’autorizzazione del titolare del copyright, o se sono di dominio pubblico.

    È possibile effettuare il Torrenting legalmente in paesi come Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Canada e India, purché non si violino altre leggi durante il Torrenting.

    Ogni paese ha leggi e sanzioni diverse per quanto riguarda la privacy, il Torrenting e la violazione del copyright.

    Nel caso di download di materiale protetto da copyright, la sanzione potrebbe andare dal pagamento di una piccola multa fino a 10 anni di reclusione, a seconda del luogo in cui si vive.

    Per il Torrenting è necessario il Port Forwarding?

    Il Port Forwarding non è necessario per scaricare un file torrent, ma sarà necessario se si desidera eseguire il Seeding dei file a vantaggio dello Swarm.

    Alcuni client di Torrenting usano inoltre dei tracker per rallentare significativamente la velocità di download se non si esegue il Seeding.

    Essere in grado di eseguire il Seeding è importante per due motivi:

    • Consentire l’attività di Torrenting: un Torrent Swarm ha bisogno di Seeding per sopravvivere, perché in mancanza di Seeding semplicemente non esisteranno file torrent da scaricare.
    • Ottenere le velocità migliori: per mantenere lo Swarm, in alcuni casi i Peer che non eseguono Seeding vengono penalizzati, quindi essere solo un “Leech” può influenzare negativamente l’esperienza di Torrenting.

    Tutti i router hanno un Firewall NAT, che a volte può bloccare o rallentare l’attività P2P per motivi di sicurezza.

    Il Port Forwarding come funzione della VPN consente di impostare la connessione VPN in modo che passi attraverso una porta specifica del router, bypassando il Firewall NAT.

    Sebbene non tutti i router blocchino o rallentino le connessioni P2P, è probabile che il Port Forwarding migliori la velocità di download perché le connessioni bypassano il Firewall.

    Lo strumento di Port Forwarding di TorGuard è uno degli strumenti che raccomandiamo maggiormente.

    Cos’è un proxy SOCKS5?

    SOCKS è un protocollo di connessione che invia pacchetti tra un server Web e un dispositivo utilizzando un server proxy.

    Il server proxy genera un indirizzo IP casuale prima che il traffico raggiunga la destinazione finale. SOCKS5 è la versione più recente del protocollo SOCKS.

    Questo tipo di connessione proxy nasconde l’indirizzo IP e utilizza un protocollo progettato per gestire tracker e connessioni P2P, il che lo rende ideale per l’uso durante il Torrenting.

    Molti client Torrent, inclusi BitTorrent e uTorrent, permettono di integrare il proxy SOCKS5 direttamente nel client.

    Sebbene le connessioni proxy SOCKS5 siano veloci e utili per sbloccare i siti Web, non offrono funzioni di privacy sufficienti in quanto non crittografano il traffico.

    Quando si esegue il Torrenting è inoltre necessario evitare di utilizzare un proxy HTTP, il tipo più comune di proxy gratuito. I proxy HTTP possono trasportare solo traffico HTTP non sicuro e non sono in grado di gestire connessioni peer-to-peer.

    La maggior parte dei client di Torrenting ignora le impostazioni proxy HTTP quando si connette ai Peer, il che significa che sarà visibile il vero indirizzo IP degli utenti.