Siamo indipendenti ma possiamo ricevere commissioni se acquisti una VPN tramite certi link.

Proxy web vs. VPN: qual è la differenza?

Callum Tennent supervisiona il modo in cui testiamo e recensiamo i servizi VPN. È un membro dell'IAPP e i suoi consigli sulle VPN sono stati pubblicati su Forbes e Internet Society.

Verificato da JP Jones

Il nostro verdetto

Sia i proxy web che le reti private virtuali (VPN) fungono entrambi da intermediari tra il tuo dispositivo e la rete Internet pubblica, reindirizzando il traffico Web attraverso un server remoto. Possono essere utilizzati per cambiare l'indirizzo IP e sbloccare contenuti con restrizioni geografiche, ma lo fanno in modi diversi e con livelli diversi di privacy, sicurezza e funzionalità.

Proxy vs VPN

Nonostante le loro somiglianze, i proxy web e i servizi di reti private virtuali (VPN) si differenziano per aspetti che possono avere un impatto significativo sulla tua sicurezza online. Non è sempre facile capire di quali strumenti puoi fidarti e quali servizi soddisfano effettivamente le tue esigenze.

Esistono diversi tipi di server proxy e anche diversi tipi di VPN. In questa guida ci limitiamo a confrontare i servizi VPN personali e i web proxy, poiché entrambi vengono utilizzati per sbloccare i contenuti web e di conseguenza vengono spesso confusi.

Ecco una tabella che riassume le principali differenze tra un proxy web e un software VPN personale:

Criteri Proxy web VPN
Uso principale Sbloccare siti web Proteggere la privacy e la sicurezza online, sbloccare i siti web, accedere ai servizi di streaming e di download di file torrent con restrizioni geografiche
Velocità Più lente Più veloci
Crittografia Nessuna o AES/ChaCha20 AES-256/ChaCha20
Copertura Finestra del browser Tutto il traffico web
Prezzo Di solito gratis Di solito a pagamento
Assistenza clienti Rara Chat Live o assistenza via Email
Facilità di utilizzo Nessuna installazione Richiede un software

Nel resto dell’articolo spiegheremo in dettaglio le principali differenze tra questi due servizi.

Perché fidarsi di noi?

Siamo completamente indipendenti e recensiamo VPN dal 2016. Le nostre opinioni sono basate sui risultati dei nostri test e non sono influenzate da incentivi finanziari. Scopri chi siamo e come testiamo le VPN.

VPN testate65
Ore totali di testpiù di 30.000
Anni di esperienza combinatapiù di 50

Qual è la differenza tra un proxy web e una VPN?

Un proxy web è un tipo di sito web che instrada il traffico del tuo browser attraverso un server intermediario.

Quando utilizzi un proxy web, stai usando un sito web per richiedere un altro sito web. Digiti un URL nel campo di input visualizzato sul web proxy. Il sito del proxy web recupera l’URL e lo elabora, modificando le richieste di file e immagini nella pagina per far funzionare il proxy. A questo punto restituisce la pagina elaborata al tuo browser.

In questo modo il sito web di destinazione vede tutte le richieste provenienti dall’indirizzo IP del proxy e non dal tuo.

La differenza tra una VPN e un web proxy

Un’applicazione VPN (a sinistra) rispetto a un proxy web (a destra).

I proxy Web operano sul livello di applicazione del modello OSI (Open Systems Interconnection).

Funzionano solo all’interno della finestra del browser che utilizza l’URL del proxy web (es. https://nl.hideproxy.me/go.php?u=example).Non influiscono sul traffico proveniente da altre finestre del browser o da altre applicazioni in esecuzione sul dispositivo.

I proxy web non crittografano necessariamente le richieste. Alcuni proxy avanzati offrono la crittografia SSL, ma potrebbe non essere robusta come la crittografia VPN.

Al contrario, una VPN è un tipo di software che crea un tunnel crittografato tra il tuo dispositivo e un server remoto di tua scelta.

Quando scarichi un’applicazione VPN e ti connetti a un server, questa incapsula e reindirizza tutto il traffico di rete in uscita dal tuo dispositivo, compreso quello proveniente da applicazioni e client diversi.

Questo processo nasconde il tuo vero indirizzo IP, ma rende anche il tuo traffico web illeggibile agli utenti non autorizzati. Questo protegge le tue richieste dall’intercettazione su reti WiFi non protette o dalla sorveglianza da parte di terzi come il tuo Internet Service Provider (ISP).

Le VPN in genere utilizzano una crittografia molto più sofisticata per proteggere la trasmissione dei dati tra il tuo dispositivo e il server VPN. Sono più affidabili per sbloccare i contenuti con restrizioni geografiche e possono anche offrire funzionalità aggiuntive come un Kill Switch o una politica trasparente no log.

Sommario: le principali differenze tra proxy web e VPN

I proxy web e le VPN nascondono temporaneamente l’indirizzo IP e sbloccano le pagine web con restrizioni geografiche. Tuttavia, questo è tutto ciò che hanno in comune. Esistono differenze significative in termini di forza di crittografia, compatibilità dei dispositivi, protezione della privacy e altro ancora:

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: Non consigliamo di utilizzare un proxy web se ti preoccupa la tua privacy online. Le VPN sono più veloci, più sicure e crittografano il traffico dell’intero dispositivo. Con un proxy web, sei vulnerabile ai leak di dati e a un’estesa registrazione di dati.

  • Le VPN crittografano in modo robusto il traffico web dell’intero dispositivo. Spesso questo risultato è ottenuto con strumenti praticamente infrangibili come OpenVPN con AES-256 o WireGuard con ChaCha20. Alcuni proxy web offrono la crittografia HTTPS AES-256 o ChaCha20, altri non offrono alcuna crittografia.
  • I proxy Web sono solitamente più lenti delle VPN. Entrambi gli strumenti hanno un impatto negativo sulla velocità di connessione. Contrariamente a quanto si crede, i proxy web hanno spesso un impatto maggiore perché richiedono un’elaborazione e un filtraggio aggiuntivi per riscrivere la pagina web di destinazione. La crittografia delle VPN comporta un sovraccarico di elaborazione, ma non altera gli elementi della pagina web, rendendole l’opzione più veloce per il caricamento delle pagine web.
  • Le VPN sono compatibili con diversi dispositivi e sistemi operativi, mentre i proxy web coprono una sola finestra del browser. Le VPN funzionano a livello di rete, ovvero crittografano il traffico di rete dell’intero dispositivo. È possibile utilizzare una VPN su più dispositivi contemporaneamente, mentre i proxy web funzionano solo all’interno di una singola finestra del browser.
  • Le VPN consentono di personalizzare la connessione. Di solito puoi scegliere tra decine di posizioni di server, passare da un protocollo all’altro o da un cifrario all’altro, attivare un Kill Switch, impostare server Multi Hop e molto altro ancora. Un proxy web può consentire di disabilitare i cookie, attivare la crittografia HTTPS o rimuovere alcune pubblicità, ma questo è tutto.
  • Le VPN di alta qualità richiedono un abbonamento, mentre i proxy web sono per lo più gratuiti. Sebbene esistano versioni gratuite e a pagamento di entrambi gli strumenti, le opzioni a pagamento sono solitamente molto più sicure, offrono maggiori funzionalità tecniche e non sono incentivate a raccogliere registri delle tue attività online.

Cosa è meglio: un proxy web o una VPN?

Abbiamo già illustrato le principali differenze tra i proxy web e le VPN e come funzionano esattamente i due strumenti. In questa sezione spiegheremo quale strumento è migliore in aree specifiche.

Ecco una panoramica del confronto tra i due strumenti in diverse categorie di test:

Categoria Vincitore Spiegazione
Sicurezza e crittografia VPN Le VPN di alto livello utilizzano la crittografia ChaCha20 o AES-256. Possono anche condurre controlli di sicurezza per trovare ed eliminare le vulnerabilità.

I proxy web non offrono crittografia o offrono la crittografia HTTPS. Alcuni proxy web mostrano annunci con malware iniettato.

Velocità VPN Entrambi gli strumenti influiscono negativamente sulla velocità, ma i proxy web sono solitamente più lenti delle VPN perché impiegano tempo per elaborare, filtrare e modificare le risposte sui server congestionati.
Privacy VPN Le VPN premium hanno politiche sulla privacy no log, audit di terze parti e report di trasparenza. I proxy web spesso non hanno alcuna politica sulla privacy.
Copertura VPN Le VPN crittografano e reindirizzano il traffico dell’intero dispositivo, mentre un proxy web funziona in genere in una sola finestra del browser.
Prezzo Proxy La maggior parte dei proxy web sono gratuiti, mentre le VPN di buona qualità spesso richiedono un abbonamento a pagamento.
Streaming VPN Le VPN offrono un’ampia scelta di indirizzi IP che spesso vengono riciclati per sbloccare i servizi di streaming con restrizioni geografiche. La maggior parte dei proxy non cripta il traffico, quindi i servizi di streaming possono facilmente rilevare e bloccare le connessioni proxy.
Download di file torrent VPN Le VPN offrono una crittografia sofisticata e impostazioni aggiuntive per il download di file torrent veloce. La maggior parte dei proxy web semplicemente non sono progettati per scaricare file torrent in modo sicuro o privato.
Aggiramento della censura VPN La crittografia delle VPN le rende molto più efficaci nell’aggirare i Firewall nei Paesi con censura online. Alcune VPN offrono ulteriori funzioni di offuscamento o possono combinare proxy SOCKS5 con server VPN.
Assistenza clienti VPN Le VPN offrono chat live, supporto via e-mail e risorse online. I proxy web in genere non offrono alcuna assistenza clienti.
Facilità di utilizzo Proxy I proxy web non richiedono l’installazione di alcun software. È sufficiente inserire un URL in un sito web proxy gratuito per accedere alla pagina richiesta. Il software VPN richiede l’installazione e l’accesso prima di essere utilizzato.

Sicurezza e crittografia

Vincitore: VPN

Una VPN crittografa l’intero traffico di rete del tuo dispositivo per proteggerti dal tracciamento degli ISP e dallo spionaggio di reti non protette.

La crittografia è un modo per mischiare i dati in modo che solo gli utenti autorizzati possano comprendere le informazioni.Un cifrario (ad esempio AES-256) è un algoritmo utilizzato per eseguire la crittografia.Questo converte i dati originali, chiamati testo in chiaro, in un testo cifrato indecifrabile per gli spettatori.

Se utilizzi una VPN di alta qualità, potrai scegliere il protocollo di connessione e il cifrario di crittografia.Ti consigliamo di utilizzare WireGuard con la crittografia ChaCha20 o OpenVPN con la crittografia AES-256, entrambe praticamente infrangibili.

Risultati di Wireshark con Windscribe Gratis

Utilizzando un software di ispezione dei pacchetti, abbiamo verificato che il nostro traffico era criptato durante la connessione a Windscribe VPN.

La maggior parte dei proxy web non crittografa il traffico. Se utilizzano la crittografia, in genere si tratta dello stesso protocollo utilizzato per proteggere i siti web HTTPS. Se implementato correttamente, con un cifrario scelto correttamente, può essere forte quanto una VPN.

Non dovresti mai utilizzare un proxy web che non sia disponibile su HTTPS, altrimenti il tuo ISP e chiunque altro esegua un attacco Man-In-The-Middle (MITM) può monitorare le pagine web a cui accedi tramite il servizio proxy web.

Il sito web di destinazione potrebbe essere disponibile tramite HTTPS, ma i dati restituiti dal proxy web all’utente sarebbero in chiaro, ovvero non sarebbero crittografati.

La maggior parte dei proxy Web non è incentivata a tenere in considerazione la privacy o la sicurezza online dell’utente. Al contrario, attirano gli utenti a condividere le credenziali di accesso e le informazioni personali, che possono sfruttare o vendere ad altri.

Velocità

Vincitore: VPN

I proxy web sono generalmente più lenti delle VPN perché utilizzano server congestionati per elaborare, filtrare e riscrivere la pagina web richiesta.

Un proxy web recupera i dati richiesti dal server del sito web di destinazione, li elabora (ad esempio modificando gli URL delle immagini, filtrando gli annunci pubblicitari, rimuovendo script o oggetti o altro ancora) e poi crea la pagina web con un’intestazione proxy, prima di rispedirla all’utente.

Questa lunga sequenza di eventi aumenta il tempo di elaborazione e causa un ritardo nel caricamento della pagina web.

Le VPN crittografano il tuo traffico, riducendo la velocità, ma inviano i dati direttamente dal server del sito web di destinazione al tuo browser, senza alcuna elaborazione aggiuntiva.

Per verificarlo, abbiamo testato la velocità di download di tre diversi proxy web (KProxy, CroxyProxy e Proxyium) e di tre VPN (ExpressVPN, NordVPN e Proton VPN Gratis) su una connessione da 350 Mbps. Di seguito trovi una sintesi dei risultati ottenuti:

Servizio Velocità di download
(Linea di base da 350Mbps)
Perdita di velocità (%) Posizione dei server
ExpressVPN 327Mbps 6,57% USA
NordVPN 302Mbps 13,7% USA
Proton VPN Gratis 167Mbps 52,2% USA
KProxy 338Mbps 3,4% Canada
CroxyProxy 5Mbps 98,5% USA
Proxyium 3Mbps 99,1% Polonia

 

Abbiamo notato che le VPN di alta qualità hanno ridotto la nostra velocità di internet di meno del 10% quando ci siamo collegati a un server VPN dello stesso paese. Questo è dovuto in parte alla maggiore varietà di posizioni dei server, che aiuta a distribuire uniformemente gli utenti e a migliorare la velocità complessiva. Molti proxy offrono solo poche località, il che comporta una congestione.

CroxyProxy e Proxyium sono risultati incredibilmente lenti nei nostri test. La nostra velocità di internet è scesa di oltre il 90% utilizzando questi proxy web e non siamo riusciti a raggiungere nemmeno i 10Mbps su una connessione da 350Mbps.

KProxy è stato il proxy web più veloce che abbiamo testato, superando persino le VPN premium. Tuttavia, KProxy non è abbastanza sicuro da poter essere consigliato. Registra il tuo vero indirizzo IP e durante i test abbiamo riscontrato occasionali interruzioni del server.

Privacy e affidabilità

Vincitore: VPN

Per rimanere competitive, le VPN di qualità superiore di solito adottano forti misure di tutela della privacy, tra cui rigide politiche no log, audit indipendenti e report di trasparenza dettagliati. È quasi sempre chiaro chi gestisce la VPN e dove ha sede.

La maggior parte dei web proxy non ha questo incentivo alla trasparenza. Non è raro che i proxy web gratuiti raccolgano i dati personali o le credenziali di accesso per monetizzare il loro servizio e alcuni sono persino noti per iniettare codice maligno nel traffico degli utenti.

È indicativo il fatto che la maggior parte dei web proxy ammetta la registrazione dei dati nella propria informativa sulla privacy, oppure non abbia alcuna informativa sulla privacy. Nella maggior parte dei casi, non è chiaro chi si nasconda dietro un proxy web gratuito e quali siano le sue motivazioni.

Schermata del sito web di Proxyium, che non mostra alcun dettaglio aziendale, e di Proxyscrape, che invece mostra dettagli aziendali.

Proxyium, che registra il tuo indirizzo IP reale per 60 giorni, non mostra dettagli sull’azienda nei Termini di servizio o nell’Informativa sulla privacy, ma sembra essere affiliato a ProxyScrape.

È anche molto più comune che i proxy web gratuiti rivelino il tuo vero indirizzo IP ai siti web che visiti.

Un proxy web rilancia il traffico dal browser al sito web di destinazione, ma modifica anche il contenuto della pagina per riscrivere i link e i file che il sito web deve caricare (come JavaScript, CSS e immagini).

In alcuni casi, questo processo può fallire, facendo trapelare il tuo vero indirizzo IP al sito web di destinazione.

Alcuni server proxy web aggiungono anche l’intestazione X-Forwarded-For alla richiesta successiva al server web, che include il tuo vero indirizzo IP. Un server VPN non includerà mai questa intestazione e quindi il sito web vedrà solo l’indirizzo IP del server VPN.

Ci sono alcuni buoni siti web proxy gratuiti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, se il servizio è gratuito, contiene annunci pubblicitari invadenti oppure la tua attività di navigazione e le credenziali di accesso vengono memorizzate e vendute a terzi.

Ad onor del vero, le stesse avvertenze si applicano a molte VPN gratuite. Esistono alcune VPN gratuite affidabili, ma anche alcune delle applicazioni più popolari sono semplicemente dei proxy web sotto mentite spoglie.

Se ti preoccupa la privacy online, è molto più probabile che trovi una VPN di qualità superiore che non ti costringa a vedere pubblicità e che sia completamente trasparente per quanto riguarda la registrazione dei dati, l’infrastruttura dei server e le pratiche aziendali.

Copertura del traffico

Vincitore: VPN

Le VPN sono generalmente contenute in applicazioni che vengono installate sul tuo dispositivo. Quando apri l’applicazione e ti connetti a un server VPN, il software reindirizza e crittografa tutto il traffico internet che esce dal tuo dispositivo.

Ciò significa che tutto il traffico di rete che esce dal tuo dispositivo, sia esso proveniente dal browser, dal client di posta elettronica o dal gioco a cui stai giocando, è protetto in un tunnel criptato. Il tuo ISP non può vedere la tua attività online perché l’intero dispositivo è coperto.

I proxy web vengono impostati in una sola finestra del browser. Quando utilizzi un proxy web, solo il traffico di quella finestra passa attraverso il server proxy.

Schermata del proxy web che funziona in una singola scheda della finestra e di una VPN che copre più applicazioni e finestre.

I proxy web funzionano su una singola scheda del browser, mentre le VPN possono coprire tutte le applicazioni e i servizi, una volta attivate.

Se invii dati da un’altra applicazione sul tuo dispositivo (come un client per il download di file torrent) o anche solo da un’altra scheda del browser, il tuo vero indirizzo IP sarà visibile a chiunque spii la tua attività. Questo rende l’utilizzo di un proxy web gratuito molto più rischioso di una VPN.

Prezzo

Vincitore: Proxy

I proxy web sono completamente gratuiti. Al contrario, abbiamo analizzato il prezzo più basso disponibile delle nostre 20 VPN con la valutazione più alta e abbiamo scoperto che il costo medio mensile di una VPN è ora di 3,80 € con abbonamento annuale o pluriennale.

Se sei alle prime armi con le VPN e vuoi una maggiore flessibilità, puoi optare per un contratto mensile, che in media si aggira intorno agli 10,88 € al mese.

Inoltre, pagare per una VPN significa che il servizio non deve inserire annunci pubblicitari invadenti per mantenere le sue costose reti di server.

Sebbene esistano VPN gratuite sicure, spesso prevedono un tetto massimo di dati mensili, velocità più basse e non sono in grado di sbloccare altrettanti servizi di streaming. Abbiamo anche scoperto che il 25% delle VPN gratuite sono soggette a leak di dati, tra cui leak di IP e DNS.

Schermata iniziale di Proxyium

Proxyium è gratuito per chiunque, ma non è possibile attivare un Kill Switch o personalizzare la crittografia.

I proxy Web sono solitamente gratuiti, ma offrono un prodotto rudimentale con meno funzioni e una sicurezza più debole.

Invece di riscuotere un canone di abbonamento anticipato per il servizio, sfruttano i loro utenti e guadagnano denaro in modi malevoli.

Streaming

Vincitore: VPN

I servizi di streaming limitano i loro contenuti a determinati Paesi a causa di accordi di licenza. Cambiando il tuo indirizzo IP, puoi cambiare la posizione virtuale, aggirare queste restrizioni e sbloccare i contenuti di altre regioni.

Sebbene entrambi gli strumenti siano in grado di modificare l’indirizzo IP, le VPN sono di gran lunga migliori per sbloccare i servizi di streaming, perché non basta un indirizzo IP per ingannare una piattaforma di streaming.

Schermata del server di New York di NordVPN che sblocca Netflix USA.

Le migliori VPN funzionano sempre con i servizi di streaming internazionali.

I servizi di streaming lavorano costantemente per bloccare gli indirizzi IP che provengono da proxy o server VPN. Questo rende la maggior parte degli indirizzi IP proxy gratuiti inutili per sbloccare i servizi di streaming.

Le VPN non cambiano solo il tuo indirizzo IP, il che le rende molto più efficaci. Possono cambiare il server DNS e anche mascherare la geolocalizzazione HTML5 e la posizione GPS se utilizzate con un’estensione della barra degli strumenti del browser.

Le VPN premium hanno le risorse per investire nel rotare gli indirizzi IP e per aggirare le restrizioni di streaming, mentre i web proxy gratuiti non sono incentivati a fornire questo livello di funzionalità.

Durante i nostri test con il web proxy di Hide.me, non siamo riusciti nemmeno a inserire i nostri dati di accesso a Netflix. Siamo riusciti ad accedere a Netflix con Proxyium, ma il video che volevamo guardare era bloccato dal buffering.

In parole povere, i proxy web non possono essere utilizzati per accedere a servizi di streaming come Netflix, Disney+ o Max. Semplicemente, non hanno le funzionalità e le capacità per mascherare la posizione geografica di una VPN, il che rende molto più facile per i servizi di streaming individuarli e bloccarli.

Download di file torrent

Vincitore: VPN

I proxy web non sono adatti per scaricare file torrent in modo anonimo perché funzionano tramite una singola finestra del browser web. Vengono utilizzati per la navigazione delle pagine web e non possono essere utilizzati per scaricare o caricare file in un’applicazione separata come un client torrent.

Download di file torrent con NordVPN

Le VPN di alta qualità nascondono il tuo vero indirizzo IP e la tua attività online all’ISP.

VPNs are much better suited to torrenting privately. They encrypt your entire device’s network traffic, meaning your ISP cannot see that you’re torrenting or the files you’re downloading via your torrent client.

VPNs also have additional features that make torrenting safer and more convenient. These include kill switches, port forwarding, and split tunneling.

Le migliori VPN per il download di file torrent implementano politiche di privacy no log, report di trasparenza e server senza disco, per evitare di tenere registri sui propri clienti.

Aggiramento della censura

Vincitore: VPN

I proxy web non sono sufficientemente sicuri o protetti da poter essere utilizzati per aggirare la censura. Ti rendono vulnerabile ai leak di dati e sono spesso bloccati nei Paesi con firewall online completi.

Schermata di BrowserLeaks che mostra un indirizzo IP cinese e il blocco del proxy Hide.Me.

Hide.me proxy, il sito proxy più sicuro, è bloccato dal Great Firewall in Cina.

Le VPN sono un’opzione molto più affidabile per aggirare la censura. Le migliori opzioni sono dotate di protocolli Stealth avanzati e server offuscati, progettati appositamente per aggirare la censura online.

Le VPN a pagamento dispongono inoltre di maggiori risorse per migliorare continuamente la loro tecnologia di offuscamento. Al contrario, i proxy web gratuiti non danno priorità a chi ha bisogno di aggirare la censura online perché non hanno le risorse per finanziare lo sviluppo di questa tecnologia.

Assistenza clienti

Vincitore: VPN

Le VPN sono gestite da aziende che hanno un incentivo finanziario a fornire il miglior servizio possibile. In altre parole, vogliono che i singoli clienti continuino a pagare l’abbonamento e a rimanere con il servizio.

Le VPN offrono tre tipi principali di assistenza clienti: assistenza via chat, assistenza via e-mail e altre risorse online (come video tutorial o guide). Spesso queste risorse si trovano sul sito web ufficiale del provider VPN, a volte in una pagina del supporto clienti.

Alcune VPN offrono un’assistenza tramite chatbot, che può essere frustrante da usare, ma puoi optare per un indirizzo e-mail.

Abbiamo contattato il servizio clienti di PrivateVPN

Abbiamo parlato con l’assistenza clienti di PrivateVPN tramite chat live e ci hanno risposto immediatamente.

I proxy web, soprattutto quelli gratuiti, sono in genere operazioni molto più piccole e prive di una vera e propria rete di assistenza.

I proxy web che offrono assistenza ai clienti vendono o promuovono un prodotto diverso, come i servizi di scraping di siti web o di automazione.

Questi proxy web a pagamento si rivolgono a proprietari di aziende che cercano un servizio di server proxy, invece che a singoli utenti che cercano una protezione personale online.

Facilità di utilizzo

Vincitore: Proxy

Utilizzare un proxy web è incredibilmente facile. È sufficiente aprire un browser, navigare verso il sito web del proxy e inserire l’URL del sito web che vuoi visitare.

Tuttavia, le pagine visualizzate attraverso i proxy web a volte appaiono alterate o prive della loro funzionalità originale. Ad esempio, alcuni proxy web non riescono a caricare i contenuti video di YouTube o Netflix. Potrebbero anche non riuscire a caricare immagini dettagliate.

Questo rende talvolta frustrante l’uso di un proxy rispetto a quello di una VPN.

Una richiede l’installazione di un software sul tuo dispositivo, ma in genere le applicazioni sono molto facili da usare una volta installate. Se stai semplicemente navigando sul web, è sufficiente effettuare il login, scegliere il server preferito da un elenco di Paesi e fare clic su un pulsante per connettersi.

I diversi tipi di proxy

Ora facciamo un passo indietro rispetto ai web proxy e ci concentriamo su altri tipi di proxy, che possono servire per moltissimi scopi personali e commerciali.

I server proxy possono supportare la distribuzione del traffico, memorizzare nella cache i dati per velocizzare le richieste più comuni e possono agire come firewall e filtri web per verificare i pacchetti di dati rispetto a criteri di sicurezza predeterminati.

Ogni tipo di proxy è ottimizzato per il suo specifico caso d’uso e offre diversi livelli di privacy, sicurezza e funzionalità che vanno oltre l’ambito dei proxy web.

I proxy SOCKS, ad esempio, possono gestire qualsiasi tipo di traffico internet, non solo quello dei browser web. I proxy trasparenti, spesso utilizzati dalle organizzazioni, intercettano tutto il traffico di rete senza richiedere alcuna configurazione da parte dell’utente, spesso a scopo di filtraggio o monitoraggio dei contenuti.

Ecco i diversi proxy comunemente utilizzati e le loro caratteristiche:

Forward Proxy

Utente primario: aziende o privati

Se hai sentito qualcuno usare il termine “proxy” durante una conversazione, probabilmente stava parlando di un Forward proxy. Si tratta di un proxy che funge da intermediario tra un dispositivo (come un computer o uno smartphone) e internet.

I Forward proxy gestiscono il traffico in uscita dal tuo dispositivo verso internet.

Ad esempio, quando accedi a una pagina web attraverso un Forward proxy, il tuo dispositivo invia la richiesta a un server Forward proxy. Poi, il Forward proxy recupera la pagina web richiesta e la rimanda al tuo dispositivo.

In breve, i Forward proxy fungono da intermediari per il tuo traffico internet. Questo termine comprende molti tipi di proxy. I proxy residenziali, i proxy del centro dati e i proxy pubblici sono tutti esempi di Forward proxy, ma sono semplicemente configurati in modo diverso per svolgere funzioni specifiche.

Proxy inverso

Utente primario: aziende

I proxy inversi sono un tipo di server proxy che è improbabile impostare da soli, ma che si può incontrare inconsapevolmente nella vita quotidiana.

Simili a un Forward proxy, fungono da intermediari tra un dispositivo e Internet. Tuttavia, i proxy inversi gestiscono il traffico in entrata destinato a più server di backend.

I proxy inversi sono utilizzati principalmente dalle organizzazioni per mitigare i rischi di sicurezza, migliorare i tempi di caricamento dei siti web e mantenere una rete di server di grandi dimensioni.

In particolare, vengono utilizzati per la memorizzazione nella cache dei contenuti web per gli utenti della rete locale, e per la SSL (proxy di terminazione).

I proxy inversi sono utilizzati anche per il bilanciamento del carico: il processo di distribuzione del traffico su più server. In questo modo si può evitare che i guasti ai server provochino la chiusura di un sito web pubblico, rimuovendo il server guasto dal pool di server in grado di rispondere a una query.

Come tutti i proxy, se configurati in modo errato, possono rappresentare un rischio per la sicurezza delle organizzazioni. Una ricerca condotta da McAfee Labs ha rilevato che i proxy inversi configurati nelle applicazioni cloud native in AWS possono essere facilmente soggetti a vulnerabilità.

Analogamente ai Forward proxy, esistono diversi tipi di proxy inversi, tra cui i bilanciatori di carico, i proxy di offloading SSL e i proxy inversi HTTPS.

Proxy pubblico

Utente primario: aziende o privati

I proxy pubblici sono liberamente disponibili per tutti. Tuttavia, a causa della loro ampia disponibilità, possono presentare problemi di prestazioni dovuti alla congestione dei server.

Inoltre, possono comportare rischi per la sicurezza, come il furto di dati o l’iniezione di malware. Una ricerca eseguita da Wired ha rilevato che il 79% dei server proxy pubblici inseriva codice nelle pagine web richieste o bloccava le connessioni HTTPS.

Inoltre, stai condividendo un indirizzo IP con un numero illimitato di sconosciuti, ognuno dei quali potrebbe utilizzare il servizio per condurre attività illegali.

Utilizzando un proxy libero e gratuito, c’è anche il rischio che il proprietario del proxy possa fare un uso improprio dei tuoi dati, ad esempio vendendoli agli inserzionisti o peggio ancora.

Qualsiasi proxy aperto in cui digiti le credenziali potrebbe estrarre tali credenziali e memorizzare o vendere tali dati.

Per questo motivo, è consigliabile evitare di accedere a qualsiasi account personale mentre si utilizza un proxy pubblico.

Proxy condiviso

Utente primario: aziende o privati

Un proxy condiviso è un proxy privato condiviso da un gruppo specifico di utenti. Questi proxy sono forniti dalle aziende per uso interno o per un certo numero di abbonati paganti.

I proxy condivisi offrono in genere una velocità e un’affidabilità migliori rispetto ai proxy pubblici, perché il numero di utenti è inferiore e le aziende possono investire fondi nell’infrastruttura dei server.

Tuttavia, come nel caso dei proxy pubblici, se condividi il server proxy con più utenti, questi possono essere sfruttati dai criminali informatici.

Tuttavia, i proxy condivisi sono solitamente più sicuri di quelli pubblici, soprattutto se vengono forniti a un gruppo chiuso di utenti, come la rete interna di un’azienda.

Proxy residenziale

Utente primario: aziende

I proxy residenziali utilizzano indirizzi IP reali assegnati a persone reali dal loro provider di servizi internet.

In questo modo il tuo traffico internet sembra provenire direttamente da una normale abitazione. In genere sono collegati a luoghi fisici reali, come una città o un intero paese.

I proxy residenziali sono utilizzati principalmente dalle aziende per raccogliere dati dai siti web in cui altri proxy sono stati rilevati e bloccati. Le aziende li utilizzano spesso per:

  • Raccogliere dati per l’analisi dei social media
  • Monitorare i prezzi di mercato
  • Eseguire i test delle piattaforme di Geofencing
  • Eseguire i test di penetrazione
  • Verificare gli annunci

Questi proxy sono talvolta utilizzati anche da privati per mascherare il proprio indirizzo IP reale durante la navigazione sul web.

Tuttavia, affittare un indirizzo IP proxy residenziale può essere costoso. È più conveniente abbonarsi a una VPN, che offre le stesse funzionalità a un prezzo più basso.

Proxy trasparenti

Utente primario: aziende

Un proxy trasparente comunica al sito web di destinazione che si tratta di un server proxy e inoltra il tuo vero indirizzo IP. È inutile per proteggere la tua privacy o per sbloccare contenuti riservati.

Gli individui probabilmente non troveranno molti utilizzi per un proxy trasparente, ma potresti essere costretto a usarne uno. I proxy trasparenti non ti identificano; il tuo traffico viene forzato attraverso il proxy senza che tu abbia mai acconsentito al suo utilizzo.

Vengono regolarmente utilizzati in biblioteche, aziende e scuole per filtrare i contenuti o monitorare l’accesso al web.

Possono essere utilizzati anche sulle reti Wi-Fi pubbliche per impedire agli utenti di accedere a contenuti che occupano troppa banda.

Fortunatamente, puoi utilizzare una VPN per aggirare le restrizioni sui contenuti imposte da un proxy trasparente.

Proxy SSL

Utente primario: aziende

Un proxy SSL utilizza il protocollo SSL per crittografare i dati che passano dal dispositivo a un sito web o a un servizio a cui vuoi accedere.

SSL è un protocollo ampiamente adottato, progettato per crittografare le comunicazioni tra applicazioni web e server. TLS è il successore di SSL e i loro nomi sono spesso usati in modo intercambiabile perché questa evoluzione è avvenuta prima della pubblicazione.

I proxy SSL sono progettati per gestire il traffico HTTPS crittografato, che è molto più sicuro dell’HTTP, ma potrebbe non essere altrettanto sicuro della crittografia VPN, a seconda della configurazione.

Chiunque abbia accesso alla tua rete può vedere i domini a cui accedi tramite un proxy SSL, ma non gli URL specifici che visiti.

Esistono due tipi di proxy SSL/HTTPS:

  1. I proxy SSL Forward sono utilizzati principalmente per decifrare e ispezionare il traffico in uscita.
  2. I proxy SSL inversi sono un buffer per il traffico in entrata che viaggia verso un server.

Questi proxy sono generalmente utilizzati dalle organizzazioni che hanno bisogno di una maggiore protezione online.

Proxy del centro dati

Utente primario: aziende

Basati esclusivamente nei Data Center, i proxy del centro dati proxy sono in genere ospitati da provider cloud come Amazon Web Services o Google Cloud Platform. Vengono generalmente utilizzati dalle aziende per monitorare i siti web e ottenere dati da utilizzare nelle ricerche di mercato.

Gli indirizzi IP di un centro dati tendono ad essere molto simili. Questo perché gli indirizzi IP sono spesso assegnati in blocchi, che includono una serie di indirizzi IP simili.

Ad esempio, un Data Center potrebbe avere un intero blocco /24, il che significa che avrà gli indirizzi IP 1.2.3.(0-255). Un blocco IP /24, o “slash-24”, è un termine usato per definire un intervallo di indirizzi IP. Scritto singolarmente, un gruppo di IP di un centro dati ha il seguente aspetto:

  • 1.2.3.1
  • 1.2.3.2
  • 1.2.3.3
  • 1.2.3.4
  • 1.2.3.5
  • 1.2.3.6

Tuttavia, è più probabile che i centri dati abbiano blocchi di indirizzi IP /16 ancora più grandi – 1.2.(0-255).(0.255).

Per questo motivo, può essere facile per i fornitori di contenuti identificarli e bloccarli per applicare restrizioni geografiche sui contenuti.

I proxy ospitati nei centri dati sono tipicamente utilizzati come Forward proxy perché possono essere utilizzati in grandi quantità per simulare il comportamento umano e inviare richieste.

Possono essere utilizzati per monitorare gli ostacoli online (blocchi IP o CAPTCHAS), monitorare il prezzo di beni o servizi online o testare la funzionalità di un’applicazione.

Vengono inoltre utilizzati con i bot per automatizzare l’acquisto di articoli molto richiesti come scarpe da ginnastica o biglietti per concerti.

FAQ

Puoi usare una VPN e un proxy insieme?

Puoi utilizzare una VPN e un proxy insieme, ma raramente è una buona idea. Il proxy non aggiunge alcun valore alla VPN.

L’eccezione è rappresentata dal caso in cui la tua connessione web passi attraverso un proxy trasparente che viene utilizzato per filtrare il tuo traffico web. In questo caso, l’utilizzo di una VPN ti permette di accedere ai siti web che il proxy trasparente cerca di bloccare.

Posso essere rintracciato se uso un server proxy?

Nella maggior parte dei casi, l’utilizzo di un server proxy nasconde il tuo vero indirizzo IP ai siti web che visiti. Tuttavia, il tuo fornitore di proxy potrebbe comunque memorizzare informazioni su di te e sui siti web che visiti tramite il suo servizio. Anche il tuo ISP sarà in grado di vedere che stai utilizzando un proxy web e quali siti web stai visitando tramite il servizio proxy.