Siamo indipendenti ma possiamo ricevere commissioni se acquisti una VPN tramite certi link.

Come configurare e usare una VPN

Callum Tennent supervisiona il modo in cui testiamo e recensiamo i servizi VPN. È un membro dell'IAPP e i suoi consigli sulle VPN sono stati pubblicati su Forbes e Internet Society.

Ulteriori ricerche di JP Jones

In questa guida ti spieghiamo come configurare e utilizzare una VPN sulle piattaforme più diffuse, tra cui i dispositivi Android, Windows, iOS e macOS. Ti mostreremo il metodo di configurazione VPN più semplice per ogni piattaforma e alcuni approcci aggiuntivi che puoi provare se non dovessero funzionare.

VPN Set

Le VPN possono aiutarti a proteggere la tua privacy e la tua sicurezza online, a sfuggire alla censura e a sbloccare i servizi di streaming con restrizioni geografiche.

Puoi utilizzare una VPN su quasi tutti i dispositivi più diffusi, ma il processo di configurazione può variare da un dispositivo all’altro.

In questa guida ti mostreremo come configurare una VPN su tutti i dispositivi più diffusi. Ti spiegheremo come registrarti per un abbonamento e come installare un’applicazione VPN, oltre ad illustrarti alcuni metodi di configurazione alternativi che puoi utilizzare se non è possibile farlo sul dispositivo che hai scelto.

Sommario: come configurare e usare una VPN

Il modo più semplice per configurare una VPN su quasi tutti i dispositivi è semplicemente scaricare l’applicazione nativa del provider VPN. Ecco come:

  1. Scegli una VPN che soddisfa le tue necessità. Considera l’affidabilità, la compatibilità con i dispositivi e la copertura dei server prima di prendere una decisione.
  2. Visita il sito web della VPN. Qui potrai registrare un account, scegliere un piano di abbonamento e abbonarti alla VPN.
  3. Scarica e installa l’applicazione VPN nativa per il dispositivo che hai scelto. Se utilizzi un dispositivo Windows o macOS, puoi scaricare l’applicazione corretta dal sito web del tuo provider VPN. Se utilizzi un dispositivo Android o iOS, puoi scaricare l’applicazione dal Google Play Store o dall’Apple App Store.
  4. Apri l’applicazione VPN e accedi utilizzando le credenziali del tuo account.
  5. Nel menu delle impostazioni dell’applicazione, assicurati che il Kill Switch VPN sia attivato e che tu stia utilizzando il protocollo di connessione OpenVPN o WireGuard.
  6. Per utilizzare la VPN, apri il menu dei server e scegli un server nel paese a cui desideri connetterti. Più sei vicino geograficamente a quel paese, maggiore sarà la velocità di connessione.
  7. Fai clic su ‘Connetti’.
  8. Ora hai installato con successo la VPN e ti sei connesso a un server. Finché rimarrai connesso, i siti web che visiterai vedranno l’indirizzo IP del server della VPN e la tua attività di navigazione sarà crittografata.

Ecco un video che illustra come configurare e utilizzare una VPN dall’inizio alla fine:

Nell’esempio precedente abbiamo utilizzato macOS, ma la procedura è praticamente identica per altri dispositivi. Se utilizzi un telefono, scarica semplicemente l’applicazione VPN dall’App Store.

Utilizza la tabella sottostante per trovare il metodo di configurazione più semplice per il tuo dispositivo preferito. Puoi anche cliccare sul nome di ogni dispositivo per accedere alle nostre istruzioni dettagliate per l’installazione della VPN.

Se hai già installato una VPN, puoi leggere le nostre istruzioni sull’uso di una VPN.

Dispositivo/OS Metodo di configurazione VPN più semplice Livello di difficoltà Migliore alternativa
Windows App VPN nativa Facile Se non riesci a installare il software, prova a configurare manualmente la connessione VPN.
macOS App VPN nativa Facile Se non riesci a installare il software, prova a configurare manualmente la VPN.
iPhone/iOS App VPN nativa Facile Se non riesci a installare un’app VPN, prova a utilizzare il client VPN integrato di iOS.
Android App VPN nativa Facile Se non puoi accedere al Google Play Store, prova a installare un APK.
Smart TV, PlayStation 4 e 5, Xbox Smart DNS Media Se hai bisogno di crittografia e privacy, utilizza una VPN sul tuo computer e condividi la sua connessione.

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: Questa guida spiega come installare e utilizzare una VPN che ti fornisce un server remoto a cui connetterti. Se vuoi configurare una tua VPN per poter accedere alla tua rete locale mentre sei all’estero, leggi la nostra guida su come creare il tuo server VPN a casa.

Perché fidarsi di noi?

Siamo completamente indipendenti e recensiamo VPN dal 2016. Le nostre opinioni sono basate sui risultati dei nostri test e non sono influenzate da incentivi finanziari. Scopri chi siamo e come testiamo le VPN.

Come configurare una VPN su telefoni Android

Esistono diversi modi per configurare una VPN su Android, la maggior parte dei quali è molto semplice.

Cosa ti serve per configurare una VPN su Android

  • Uno smartphone Android
  • Un abbonamento VPN

NOTA: Android offre un client VPN integrato, ma non ne consigliamo l’uso. La VPN integrata di Android utilizza protocolli VPN poco sicuri come PPTP, che possono essere violati in pochi minuti. L2TP/IPSec utilizza chiavi pre-condivise, che sono pubblicamente disponibili sui siti web delle VPN e aprono la porta ad attacchi man-in-the-middle.

1. Installare un client VPN nativo per Android (il metodo più semplice)

Installare un’applicazione VPN nativa direttamente sul tuo smartphone Android è il modo più semplice per configurare una VPN su Android. Ci vorranno meno di cinque minuti.

Nell’esempio che segue abbiamo utilizzato ExpressVPN, che dispone di una delle migliori app VPN per Android. La maggior parte delle altre VPN per Android prevede un processo di configurazione molto simile.

Ecco come fare:

  1. Prima di sottoscrivere un abbonamento VPN, controlla che la VPN abbia un’app nativa per Android.
  2. Trova l’app Android del tuo provider VPN sul Google Play Store, installala e avviala. Se vivi in un paese in cui non puoi accedere al Google Play Store, vedi di seguito come installare un file APK qui sotto.
  3. Nell’app ExpressVPN, seleziona Accedi. Inserisci l’indirizzo e-mail e la password del tuo abbonamento VPN, quindi seleziona nuovamente Accedi.
  4. Seleziona OK per avviare il processo di configurazione della connessione VPN.
  5. Seleziona OK per accettare la richiesta di connessione VPN, come mostrato di seguito.
    ExpressVPN chiede il permesso di impostare una connessione VPN su Android
  6. ExpressVPN chiede ai nuovi utenti di condividere informazioni diagnostiche anonime. Seleziona OK o No Grazie per continuare.
  7. La tua VPN è ora pronta per essere utilizzata: basta connettersi a un server per iniziare a navigare in modo anonimo.

2. Usa un software di terze parti (usa una VPN senza app)

Se non vuoi utilizzare l’app VPN nativa del tuo fornitore di VPN o se non ne è dotata, puoi comunque configurare una VPN su Android utilizzando un’app VPN di terze parti.

Si tratta di un’operazione un po’ più complicata rispetto al download di un’app VPN dal Google Play Store, ma non richiede molto tempo.

Le app di terze parti sono talvolta più configurabili rispetto all’applicazione della VPN. Permettono persino di utilizzare più VPN all’interno di un’unica app.

Chiedi al tuo fornitore di VPN quale applicazione consiglia. ExpressVPN consiglia OpenVPN per Android perché funziona meglio con i suoi file di configurazione, mentre NordVPN consiglia OpenVPN Connect.

Segui questi passaggi:

  1. Vai sul sito web del tuo provider VPN con il tuo browser mobile e accedi al tuo account.
  2. I passi successivi variano a seconda della VPN che stai utilizzando. Noi utilizziamo ExpressVPN. Vai alla sezione della pagina dell’account VPN in cui puoi impostare la VPN su vari dispositivi. Seleziona Mostra altri dispositivi.
  3. Scorri l’elenco dei dispositivi e seleziona Configurazione manuale.
  4. Seleziona OpenVPN. Qui vedrai il tuo nome utente e la tua password unici per la configurazione manuale di OpenVPN. Ti serviranno in seguito.
    Credenziali di accesso per configurare manualmente OpenVPN su ExpressVPN
  5. Puoi scaricare tutti i file di configurazione che desideri: ognuno di essi ti permetterà di connetterti a un server VPN diverso. Tuttavia, ti consigliamo di iniziare con uno solo fino a quando non saprai come eseguire l’intero processo di installazione. Seleziona la posizione del server a cui desideri connetterti e il file di configurazione verrà scaricato automaticamente nella memoria del tuo telefono. Noi abbiamo scelto il file per gli Stati Uniti – New York.
  6. Trova OpenVPN per Android sul Google Play Store. Installalo e aprilo.
  7. Questa è la schermata principale dell’applicazione OpenVPN per Android. Seleziona il simbolo della cartella di download nell’angolo in alto a destra dell’app (tra il simbolo più e i tre punti verticali).
    Schermata dell'app OpenVPN per Android senza profili VPN
  8. Trova il file di configurazione VPN nella cartella Download. Alcuni utenti dovranno andare nella memoria interna prima di navigare nella cartella Download per poter selezionare il file. Una volta trovato il file, selezionalo.
  9. Seleziona il simbolo del segno di spunta in alto a destra per terminare il download del file di configurazione.
  10. Seleziona il simbolo Modifica a destra del nome del file di configurazione.
  11. Nella scheda Basic inserisci il nome utente e la password per la configurazione manuale di OpenVPN della tua VPN, che hai indicato in precedenza. Queste non sono le stesse credenziali dell’account che utilizzi per l’app o il sito web della VPN. Poi seleziona l’icona Indietro.
    Schermata della modifica del file di configurazione di ExpressVPN in OpenVPN per Android
  12. Seleziona il profilo appena creato. Ha lo stesso nome del file di configurazione utilizzato.
  13. Seleziona OK per accettare la richiesta di connessione.
    Schermata della richiesta di connessione VPN nell'app OpenVPN per Android
  14. Vedrai una notifica di connessione una volta che la VPN si sarà connessa con successo. L’icona di un tasto rimarrà nell’angolo in alto a sinistra dello schermo per tutta la durata della connessione VPN.
  15. Per disconnetterti dalla VPN, seleziona il profilo OpenVPN nell’app OpenVPN per Android e seleziona DISCONNETTI.

3. Configurare una VPN utilizzando un file APK

Se non puoi accedere al Google Play Store, puoi installare l’app del provider VPN sul tuo dispositivo Android se il servizio fornisce un file APK. Non è così semplice come utilizzare il Google Play Store, ma non ci vorrà molto.

Scarica sempre i file APK dal sito ufficiale del provider VPN, per evitare il rischio di installare file manomessi.

Ecco come fare:

  1. Per prima cosa, dovrai modificare i permessi del tuo telefono per consentire il download di file non provenienti dal Google Play Store. Vai nel menu Impostazioni del telefono e poi in Sicurezza. Ora seleziona Installa applicazioni sconosciute e seleziona il browser web che vuoi utilizzare per scaricare i file APK. Attiva l’opzione Consenti da questa fonte.
    Schermata delle impostazioni di Installazione di App sconosciute sul telefono Android
  2. Vai sul sito web del tuo provider VPN e accedi al tuo account utilizzando le tue credenziali.
  3. I passi successivi variano a seconda della VPN che stai utilizzando. Noi utilizziamo ExpressVPN. Seleziona Mostra altri dispositivi nella sezione di configurazione del dispositivo.
  4. Seleziona Scarica APK.
  5. Verrà visualizzato un avviso che indica che il file potrebbe danneggiare il tuo dispositivo. Se stai scaricando il file APK dal sito ufficiale di un fornitore di VPN di cui ti fidi, seleziona Scarica comunque.
    Un popup che avverte di non scaricare un file APK su Android
  6. Seleziona Installa per terminare il processo di installazione.
  7. L’applicazione è stata installata. Seleziona Apri per aprire l’app della VPN per Android.

Come configurare una VPN su Windows 10, 11 e versioni precedenti

Esistono diversi modi per impostare una VPN su un dispositivo Windows, ma il metodo più semplice è quello di installare un’applicazione VPN nativa. Se non dovesse funzionare, in questa sezione ti illustreremo alcuni metodi alternativi.

Cosa ti serve per configurare una VPN su Windows

  • Un laptop Windows, desktop, o un tablet
  • Un account con una VPN

Windows ha una VPN integrata ?

Windows 10 e 11 includono un software VPN che può essere utilizzato, ad esempio, per connettersi al tuo posto di lavoro. Puoi usare questo software per connetterti a una VPN, in modo da poter fare cose come proteggere la tua privacy e sbloccare Netflix. Tuttavia, il software da solo non può fare questo per te.

1. Installare un client VPN nativo per Windows (il metodo più semplice)

Per la maggior parte degli utenti, il modo più semplice per installare una VPN su Windows è scaricare un’applicazione dedicata dal proprio fornitore di VPN.

Nell’esempio che segue abbiamo utilizzato ExpressVPN, che attualmente è la migliore VPN per dispositivi Windows. La procedura sarà quasi identica per la maggior parte delle VPN premium.

  1. Vai sul sito web di ExpressVPN e scarica l’applicazione per Windows.
  2. Viene scaricato un file .exe: avvialo.
  3. Quando ti viene richiesto, seleziona per consentire a ExpressVPN di apportare modifiche al disco rigido del tuo computer.
  4. Fai clic su Accedi e scegli di accedere con un link di accesso via e-mail.
  5. Inserisci il tuo indirizzo e-mail e fai clic sul link di accesso via e-mail.
  6. Quando arriva l’e-mail, fai clic sul link per accedere a ExpressVPN. L’applicazione verrà attivata automaticamente.
  7. Ti consigliamo di scegliere di aprire ExpressVPN all’avvio.
  8. Scegli se vuoi condividere le informazioni di diagnostica con ExpressVPN.
  9. La tua VPN è ora pronta per essere utilizzata sul tuo dispositivo Windows.

2. Configurazione manuale della connessione VPN (senza app)

Esiste un software integrato in Windows 10 e 11 che puoi utilizzare per configurare manualmente una connessione VPN senza scaricare un software VPN. Tuttavia, è necessario un abbonamento VPN attivo.

Windows ti permette di utilizzare i protocolli PPTP, L2TP/IPsec, SSTP o IKEv2. Assicurati che il tuo provider VPN supporti uno di questi protocolli prima di abbonarti. Non usare PPTP, però, perché non è più considerato sicuro.

Questo metodo è un po’ più complicato e meno flessibile della semplice installazione di un’app VPN. Ad esempio, non puoi cambiare facilmente la posizione del tuo server VPN.

Utilizzando Windscribe con il protocollo IKEv2, ecco come impostare una connessione VPN manuale in Windows:

  1. Accedi al tuo account Windscribe. Per configurare la VPN in questo modo è necessario un account “Pro”.
  2. Vai alla pagina di download di Windscribe.
  3. Scorri fino in fondo alla pagina e seleziona IKEv2, alla voce Generatori di configurazione.
  4. Dal menu a tendina, seleziona la posizione del server a cui vuoi connetterti, quindi fai clic su Ottieni dettagli del profilo.
  5. Annota l’hostname, il nome utente e la password.
  6. Apri la casella di ricerca nell’angolo in basso a sinistra del computer, in basso al centro su Windows 11, e cerca Impostazioni VPN. Aprile.
  7. Fai clic su Aggiungi una connessione VPN o Aggiungi VPN. 
  8. Nel menu a tendina del provider VPN, seleziona Windows (integrata).
    Impostazione manuale di Windscribe VPN su Windows
  9. Alla voce Nome della connessione puoi inserire qualsiasi cosa, quindi copia l’hostname di prima nel campo Nome o indirizzo del server.
  10. Alla voce Tipo di VPN seleziona IKEv2, quindi alla voce Tipo di informazioni di accesso seleziona Nome utente e password.
  11. Inserisci il nome utente e la password di prima, quindi fai clic su Salva. Nota che il nome utente e la password devono essere quelli che hai visto al punto 5, non i dati di accesso del tuo account Windscribe.
  12. La tua VPN dovrebbe essere tornata nelle Impostazioni VPN. Fai clic sulle Impostazioni e poi di nuovo su Connetti.
  13. Ora sei connesso.

3. Utilizzare un file di configurazione OpenVPN (il metodo più difficile)

OpenVPN è un protocollo VPN open source utilizzato dalla maggior parte delle VPN. Il Progetto OpenVPN, che ha creato il protocollo, gestisce anche dei client VPN open source per i sistemi operativi Windows più recenti rispetto a Windows 7.

Utilizzando questi client, puoi beneficiare delle credenziali di sicurezza del protocollo OpenVPN.

Questo metodo è meno flessibile rispetto all’installazione dell’applicazione della tua VPN perché non puoi cambiare facilmente il server a cui sei connesso.

Segui i passaggi seguenti per configurare una VPN su Windows utilizzando il file di configurazione OpenVPN. In questo esempio abbiamo utilizzato IPVanish.

  1. Vai su https://openvpn.net/community-downloads/.
  2. Seleziona il programma di installazione corretto per la tua versione di Windows (noi usiamo Windows 10).
  3. Verrà scaricato un file .exe: aprilo.
  4. Seleziona Personalizza.
  5. Fai clic sulle icone per personalizzare le funzioni, noi consigliamo di abilitare le Utility di OpenSSL. Poi fai clic su Sfoglia.
    Installazione personalizzata di OpenVPN su Windows
  6. Scegli la cartella di destinazione (quella predefinita va bene), poi fai clic su OK.
  7. Fai clic su Installa ora.
  8. Fai clic su Chiudi per completare l’installazione.
  9. Accedi al tuo account IPVanish.
  10. Vai alla scheda Elenco dei server.
    File di configurazione dell'elenco dei server di IPVanish su Windows
  11. Alla voce File di configurazione seleziona OpenVPN.
  12. Fai clic su configs.zip, inizierà il download di un file .zip.
  13. Apri il file .zip ed estrai il certificato di sicurezza e i file di configurazione OpenVPN per i server desiderati. Quindi, tagliali e incollali in C:\Program Files\OpenVPN\config. Se hai salvato OpenVPN in una posizione diversa in precedenza, questa posizione sarà diversa.
  14. Dal menu Start, avvia OpenVPN GUI.
  15. Nell’angolo in basso a destra del desktop, fai clic sull’icona ^ per visualizzare l’icona di una schermata di computer con un lucchetto.
    Using OpenVPN Cofig Files on Windows
  16. Fai clic con il tasto destro del mouse su questa icona per visualizzare i server che hai incollato in C:\Program Files\OpenVPN\config.
  17. Passa il mouse sul server desiderato e fai clic su Connetti.
  18. Dovrai inserire il tuo nome utente e la tua password IPVanish, quindi fai clic su OK.
  19. Ora sei connesso! Puoi gestire la tua connessione dalla schermata del computer e dall’icona del lucchetto, che ora dovrebbe essere verde.OpenVPN icon on Windows

Come configurare una VPN su iPhone e iPad

In questa sezione ti illustreremo tre metodi per installare e utilizzare una VPN sul tuo iPhone o iPad. Il metodo più semplice è quello di installare un’applicazione VPN nativa per iOS.

Cosa ti serve per configurare una VPN su iPhone o iPad:

  • Un abbonamento VPN attivo con un fornitore di servizi affidabile.
  • Un dispositivo aggiornato:
    • Su iPhone, è necessario che sia in esecuzione iOS 10 o un modello più recente.
    • Su iPad, è necessario che sia in esecuzione iPadOS 13.1 o un modello più recente.
    • Per configurare manualmente OpenVPN, è necessario un computer desktop o portatile.

1. Installare un’app VPN nativa per iOS (il metodo più semplice)

Il modo più semplice e sicuro per installare una VPN sul tuo iPhone o iPad è scaricare un’applicazione VPN nativa dall’App Store di Apple.

Nell’esempio che segue utilizziamo Windscribe Gratis una delle nostre VPN più consigliate per iPhone. Ecco come fare:

  1. Cerca la tua VPN nell’App Store di Apple e seleziona Ottieni per scaricare l’applicazione. Come esempio utilizziamo Windscribe Gratis.
  2. Apri l’app e accedi utilizzando il nome utente e la password del tuo abbonamento VPN.
  3. Leggi i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy e seleziona Continua.
  4. Il tuo iPhone/iPad ti chiede di autorizzare tutte le nuove configurazioni VPN. Seleziona Consenti nella finestra che ti chiede l’autorizzazione ad aggiungere configurazioni VPN. Questo passaggio potrebbe essere successivo a seconda della VPN che stai utilizzando.
    Configurazioni di Windscribe VPN Gratis su iPhone
  5. Inserisci il codice di accesso del tuo iPhone o iPad per aggiungere la configurazione.
  6. Seleziona il resto delle richieste e dei permessi di installazione: alcune VPN ne includono di più rispetto ad altri. Assicurati di leggere i termini prima di accettarli.
  7. La tua VPN è ora pronta per essere utilizzata su iOS.

2. Aggiungere una configurazione VPN utilizzando il client VPN integrato

Se non puoi (o non vuoi) installare un’app VPN nativa dall’App Store, i dispositivi iOS e iPadOS ti permettono di configurare manualmente i file dei server VPN nel menu delle impostazioni del dispositivo.

In questo modo puoi configurare una VPN su iPhone senza utilizzare l’App Store.

Questo metodo consente di risparmiare spazio sul dispositivo, ma la funzione VPN integrata non dispone di impostazioni aggiuntive come il Kill Switch e il blocco dei leak dell’IP. Pertanto, non è sicuro come gli altri metodi di configurazione che abbiamo descritto.

Per utilizzare questo metodo di configurazione è comunque necessario un abbonamento VPN.

Il nostro protocollo preferito, OpenVPN, non è disponibile, quindi ti consigliamo IKEv2/IPSec. La configurazione di L2TP potrebbe richiedere l’inserimento di un “Segreto” oltre a nome utente e password. Questo ‘segreto’ è una chiave pre condivisa fornita dalla VPN. Tuttavia, l’uso di una chiave pre condivisa pone alcuni rischi per la sicurezza.

Ecco come fare:

  1. Sul tuo dispositivo vai su Impostazioni > Generali > VPN e gestione del dispositivo > VPN
  2. Seleziona Aggiungi configurazione VPN.
  3. Compila i campi con le informazioni fornite dal tuo fornitore di VPN. Dovresti essere in grado di trovare queste informazioni all’interno del tuo account o nella pagina di stato del server VPN. Ecco un esempio di PrivateVPN:
    • Tipo: IKEv2
    • Descrizione: digita un nome per la configurazione, ad esempio PrivateVPN – Sydney
    • Server: Digita qui l’indirizzo del server
    • ID remoto: digita nuovamente l’indirizzo del server
    • ID locale: lascia questo campo vuoto
    • Autenticazione utente: Seleziona Nome utente
    • Nome utente: inserisci il nome utente del tuo account VPN
    • Password: inserisci la password del tuo account VPN
    • Proxy: Off
  4. Seleziona Fatto in alto a destra.
  5. Usa il cursore di stato per connetterti e disconnetterti dal server VPN. Quando sei connesso, dovresti vedere la scritta “VPN” nella barra di stato del tuo iPhone.
    Schermata del client VPN integrato di iOS connesso al server PrivateVPN
  6. Ora è possibile aggiungere altre configurazioni di server e passare facilmente da una posizione all’altra.

3. Configurare manualmente OpenVPN

OpenVPN è un protocollo VPN open source utilizzato dalla maggior parte delle VPN. Puoi utilizzare il suo client VPN open source su iOS per configurare manualmente una connessione VPN.

Puoi aggiungere più file .ovpn per diverse posizioni di server e puoi utilizzare Seamless Tunnel per evitare leak di dati.

Per configurare manualmente OpenVPN sul tuo iPhone/iPad, devi avere un computer Windows, macOS o Linux. Nell’esempio che segue utilizziamo un PC Windows.

Ecco come fare:

  1. Trova OpenVPN Connect (di OpenVPN Technologies) nell’App Store di Apple e installa l’applicazione.
  2. Visita il sito web del tuo provider VPN sul tuo computer e accedi. (Non utilizzare il tuo dispositivo iOS). Dovrai essere un utente registrato.
  3. Trova i file di configurazione OpenVPN del provider VPN e scaricali. Potrebbe essere necessario estrarre un file .zip.
    Schermata dei file di configurazione OpenVPN di PrivateVPN decompressi
  4. Trova il file per la posizione del server a cui desideri connetterti sul tuo iPhone e inviati per email il file .ovpn.
  5. Apri l’email sul tuo iPhone e seleziona il pulsante di download. Dovresti scegliere di aprire il file in OpenVPN Connect selezionando Copia in OpenVPN.
    Schermata di apertura del file .ovpn in OpenVPN Connect
  6. Seleziona Aggiungi per aggiungere il file di configurazione a OpenVPN Connect.
  7. Inserisci il nome utente del tuo account VPN e poi Aggiungi di nuovo.
  8. Seleziona Consenti per autorizzare la connessione VPN.Schermata di autorizzazione alla configurazione VPN su OpenVPN Connect
  9. Inserisci il codice di accesso del tuo iPhone.
  10. Inserisci la password del tuo account VPN e seleziona OK.
  11. Fai scorrere il cursore per attivare e disattivare la VPN. Quando è connesso, il cursore diventerà verde e vedrai la parola “VPN” nella barra di stato del tuo iPhone.
    Schermata di OpenVPN Connect connesso al server PrivateVPN
  12. Vai nel menu delle impostazioni di OpenVPN Connect (Menu hamburger > Impostazioni) e attiva il Seamless Tunnel, che agisce un po’ come un Kill Switch della VPN. Serve a impedire la fuoriuscita dei dati.

Come configurare una VPN su macOS

Esistono tre metodi principali per configurare una rete privata virtuale sul tuo computer macOS. Il modo più semplice è quello di installare un’applicazione VPN nativa direttamente sul tuo Mac.

Cosa ti serve per configurare una VPN su Mac:

  • Un abbonamento a una VPN affidabile per Mac.
  • Un computer macOS, possibilmente con l’ultima versione di macOS (per motivi di sicurezza). Noi utilizziamo la versione 13.5. di macOS Ventura.

1. Installare un’app VPN nativa per macOS (il metodo più semplice)

Il modo più comune per configurare una VPN su un iMac o un MacBook è quello di installare l’applicazione per Mac di una VPN. Le fasi di questo processo sono quasi identiche per ogni VPN.

Ecco come fare:

  1. Iscriviti alla VPN che hai scelto. In questo esempio abbiamo utilizzato Surfshark.
  2. Vai sul sito web del provider VPN e trova la pagina per scaricare il software per macOS.
  3. Il file verrà scaricato nella cartella Download come file .dmg. Fai clic ed esegui questo file: è il programma di installazione di Surfshark.
  4. Trascina l’icona dell’applicazione Surfshark nella cartella Applicazioni in modo che sia facile da trovare e selezionare. Apri una nuova finestra del Finder e naviga nella cartella Applicazioni del tuo Mac: ora vedrai Surfshark.
  5. Fai doppio clic sull’applicazione Surfshark per avviarla. La VPN si aprirà e ti chiederà i permessi necessari. Nota: alcune VPN potrebbero richiedere l’inserimento dei dati di accesso al Mac o dei dati di accesso forniti dal fornitore della VPN.
    Richieste di autorizzazione su Mac per utilizzare Surfshark
  6. Ora Surfshark VPN è installata sul tuo dispositivo macOS. Puoi trovarla nella cartella Applicazioni o tramite il Launchpad. Per utilizzarla, basta aprire l’applicazione Surfshark, scegliere un server VPN e fare clic su “Connetti”.
    Schermata iniziale di Surfshark VPN

2. Usare il software OpenVPN su Mac

L’utilizzo del software open source di OpenVPN ti permette di configurare una VPN su Mac senza scaricare l’applicazione nativa di un provider VPN. Tuttavia, non è così facile come il metodo descritto sopra. Inoltre, dovrai sottoscrivere un abbonamento con una VPN.

Ti consigliamo Tunnelblick, un’applicazione gratuita e open source per macOS. La usi per controllare le VPN utilizzando il protocollo OpenVPN, che è il nostro protocollo consigliato per velocità e sicurezza.

Ecco come configurarla:

  1. Vai al sito web di Tunnelblick e scarica l’ultima versione del software.
  2. Un file .dmg verrà scaricato sul tuo computer. Apri ed esegui il software.
  3. Verrà visualizzata una finestra. Fai doppio clic sull’icona di Tunnelblick per installare il software.
    Icona di installazione di Tunnelblick
  4. Segui le istruzioni per l’installazione finché non ti viene chiesto se vuoi aggiungere una configurazione.
  5. Nella cartella Applicazioni del tuo Mac, vedrai che Tunnelblick è stata aggiunta. Fai doppio clic su di esso e vai su Dettaglio VPN.
  6. A questo punto, dovrai accedere al sito web della tua VPN per ottenere alcune informazioni. Utilizzeremo ExpressVPN come esempio. Vai sul sito di ExpressVPN e accedi al tuo account.
  7. Tra le opzioni di configurazione, nella colonna di destra troverai la voce Configurazione manuale. Fai clic su questa opzione.
  8. Ora vedrai le informazioni sulla tua connessione OpenVPN. Scorri verso il basso fino all’elenco delle posizioni.
  9. Seleziona i server con cui desideri stabilire una connessione VPN sicura. Quando fai clic sulla tua scelta, questa verrà scaricata automaticamente come file .ovpn.
  10. Tieni aperta la finestra del browser e torna a Tunnelblick. Seleziona Ho i file di configurazione. Successivamente riceverai un avviso. Fai clic su OK.
    Come aggiungere una configurazione su Tunnelblick
  11. Trova il file .ovpn che hai scaricato da ExpressVPN e trascinalo nel riquadro di sinistra di Tunnelblick alla voce Configurazioni.
    La homepage di Tunnelblick su Windows
  12. Fai clic su Solo io se vuoi essere l’unica persona a poter utilizzare questa VPN o fai clic su Tutti gli utenti se vuoi che sia disponibile anche su altri account del tuo Mac. Digita la password se ti viene richiesta.
  13. Vedrai apparire alcune informazioni nella finestra di accesso di Tunnelblick. Seleziona la configurazione che hai appena importato sulla sinistra e fai clic su Connetti.
    Configurazione manuale di Tunnelblick
  14. Ora ti si presenta una finestra che ti chiede un nome utente e una password. Questi non sono i dati di accesso di ExpressVPN o del tuo dispositivo Mac. Devi invece trovare il nome utente e la password di OpenVPN sul sito web di ExpressVPN. Torna al sito web aperto di ExpressVPN. Li troverai appena sopra l’elenco dei server che hai appena utilizzato. Copiali e incollali e scegli se vuoi salvare questi dati.
  15. Fai clic su OK per connetterti. Tunnelblick si avvia con l’output diagnostico mentre l’applicazione si connette al server. Una volta connessa, vedrai il pulsante Disconnetti diventare attivo e anche l’aspetto dell’icona della barra dei menu diventerà di colore nero.

3. Configurare manualmente una VPN (senza un’app VPN)

Da macOS El Capitan (rilasciato nel 2015), tutti i Mac includono una funzione che ti permette di configurare manualmente una VPN senza bisogno di un’app. È utile se ti trovi su un dispositivo che impedisce l’installazione di qualsiasi app, come ad esempio un computer di lavoro.

Utilizza IKEv2. Si tratta di un protocollo VPN flessibile, relativamente sicuro e molto veloce. Tuttavia, IKEv2 è un protocollo close source e non c’è garanzia che non sia stato compromesso.
Consigliamo sempre di utilizzare OpenVPN quando possibile.

  1. NordVPN e Surfshark sono le uniche VPN per Mac consigliate che ti permettono di configurare manualmente una connessione IKEv2 sul tuo Mac. Scarica un certificato IKEv2 dal sito web del provider VPN che hai scelto.
  2. Apri il certificato e seleziona Aggiungi nel Portachiavi Mac
    Installazione di una VPN IKEv2 su MacOS
  3. Apri le Impostazioni di sistema del tuo Mac e fai clic su Rete. Poi fai clic sul simbolo più per aggiungere una nuova connessione di rete.
  4. Seleziona VPN nel menu a tendina Interfaccia e scegli IKEv2 dall’elenco delle opzioni di protocollo. Dopo aver dato un nome alla connessione, fai clic su Crea.
  5. Individua l’ID del server desiderato dal provider VPN. Ad esempio, si trovano qui per NordVPN. Incolla questi indirizzi ID nei campi Indirizzo server e ID remoto in Impostazioni di sistema.
  6. Fai clic su Dettagli di autenticazione e inserisci il nome utente e la password che hai utilizzato al momento dell’iscrizione al servizio VPN. Fai clic su Applica per salvare le modifiche.
  7. Fai cli su Connetti e attiva la voce Mostra lo stato della VPN nella barra dei menu. Ora sei connesso al server VPN scelto e puoi connetterti e disconnetterti direttamente dalla barra dei menu. Il widget della barra dei menu mostra lo stato della connessione e il tempo di connessione al server.

Come configurare una VPN su Smart TV, PlayStation o Xbox

Puoi installare una VPN sulla tua Smart TV o sulla tua console per i videogiochi per sbloccare i film con restrizioni geografiche e nascondere il tuo indirizzo IP quando giochi.

Tuttavia, a parte la Fire TV Stick di Amazon, questi dispositivi non possono installare direttamente le app VPN.

Dovrai utilizzare i seguenti metodi alternativi per utilizzare in modo sicuro una VPN con questi dispositivi.

1. Usare lo Smart DNS (il metodo più semplice)

Usare uno Smart DNS non è la stessa cosa di usare una VPN. Si tratta di una funzione premium di alcune VPN che falsifica la tua posizione tramite DNS, sbloccando alcuni servizi di streaming.

Questo la rende l’opzione migliore per lo streaming di cataloghi Netflix con restrizioni su Smart TV o console per i videogiochi. Tuttavia, non crittografa il tuo trafficonasconde il tuo indirizzo IP come fa una VPN.

Se è questo che stai cercando, passa alle nostre istruzioni per collegare il dispositivo al computer.

Ecco come configurare Smart DNS su Smart TV o console per i videogiochi:

  1. Innanzitutto, dovrai sottoscrivere un abbonamento con una VPN affidabile che includa lo Smart DNS. Noi consigliamo MediaStreamer di ExpressVPN.
  2. Devi fornire al tuo provider VPN il tuo indirizzo IP, in modo che sappia che deve autorizzare il tuo traffico. Se il tuo indirizzo IP cambia di tanto in tanto, devi impostare un hostname statico. Ti consigliamo Dynu, che ti fornisce gratuitamente un hostname statico.
  3. Accedi al tuo account VPN e fornisci al tuo provider VPN il tuo hostname. In ExpressVPN, vai alle impostazioni per la registrazione del DNS dinamico.
    Registrazione di un DNS dinamico di ExpressVPN
  4. Nel tuo account VPN, trova l’indirizzo IP del server Smart DNS. In ExpressVPN, si chiama indirizzo IP del server MediaStreamer.
  5. Entra nel menu Impostazioni del tuo dispositivo. Qui devi configurare il DNS con l’indirizzo IP del tuo server Smart DNS.
    • Su Apple TV, vai in Impostazioni > Rete > Wi-Fi > Configura DNS. Cambia da Automatico a Manuale. Inserisci l’indirizzo IP del tuo Smart DNS.
    • Su PS4, vai in Impostazioni > Rete > Configura connessione internet > Personalizzata. Inserisci questi dati per NordVPN:
      • Scegli Wi-Fi o LAN, a seconda che tu abbia una connessione wireless (Wi-Fi) o cablata (LAN).
      • Scegli “automatico” per l’indirizzo IP.
      • Scegli “non specificare” per l’hostname DHCP.
      • Scegli “manuale” per le impostazioni DNS.
      • Imposta il DNS primario a 103.86.96.103.
      • Imposta il DNS secondario a 103.86.99.103.
    • Su PS5, vai in Impostazioni > Rete > Configura una connessione internet. Fai clic sulla connessione esistente. Scegli Impostazioni avanzate > Impostazioni DNS > Manuale. Imposta il DNS primario di NordVPN a 103.86.96.103. Imposta il DNS secondario a 103.86.99.103.
    • Su Xbox, vai in Impostazioni > Generali > Impostazioni di rete > Impostazioni avanzate > Impostazioni DNS. Scegli Manuale per le impostazioni del DNS IPv4. Aggiungi il tuo server DNS nei campi DNS IPv4 primario e DNS IPv4 secondario.
  6. Il tuo dispositivo sarà ora configurato per utilizzare i server DNS del tuo provider VPN.

CONSIGLIO DEGLI ESPERTI: Prendi nota delle tue vecchie impostazioni DNS prima di modificarle, nel caso in cui dovessi ripristinarle in seguito.

2. Collegare il dispositivo al computer

Se non puoi installare una VPN sulla tua Smart TV o console per i videogiochi, puoi installarla sul tuo computer e poi condividere la tua connessione internet.

In questo modo potrai usufruire di una connessione VPN senza doverla installare direttamente sul tuo dispositivo.

Ecco come fare:

  1. Installa il software client VPN sul tuo computer seguendo le istruzioni riportate in questo articolo.
  2. Condividi la tua connessione internet dal computer, in modo da poterla utilizzare con la tua Smart TV o console.
  3. Aggiorna le impostazioni di rete della Smart TV o della console per connetterti al computer, invece di connetterti direttamente al router.

3. Installare una VPN sul tuo router

Se installi una VPN sul tuo router, ogni dispositivo che si connette attraverso il router sarà protetto dalla VPN. Questo include le Smart TV e le console per i videogiochi che non possono eseguire un software VPN da sole.

Tuttavia, l’esecuzione di una VPN sul router non offre la stessa flessibilità di una VPN sul computer. Non puoi cambiare facilmente la posizione dei server o disattivare la VPN.

Installare una VPN su un router non è affatto semplice. Ci sono tre approcci che puoi seguire e che ti illustriamo nell’articolo qui di seguito:

  1. Acquista un router con il software VPN già installato. Si tratta di un’operazione semplice, ma costosa. Il router sarà pronto all’uso, dovrai semplicemente visitare l’app del router e inserire i dati del tuo abbonamento VPN.
  2. Installa un’applicazione per router del tuo fornitore di VPN. ExpressVPN fornisce un’app VPN che puoi installare sul tuo router, purché sia compatibile. Queste app ti aiutano a cambiare posizione e a modificare le impostazioni del router.
  3. Installa manualmente una VPN sul tuo router. Alcuni router ASUS supportano il protocollo OpenVPN, ma per altri router è necessario installare un nuovo Firmware, un processo rischioso.

Come configurare le impostazioni VPN per la privacy e la sicurezza

Una volta installata una VPN sul tuo dispositivo, è consigliabile modificare le impostazioni dell’app per ottenere privacy, sicurezza e prestazioni ottimali.

Le migliori VPN hanno impostazioni predefinite sicure, ma vale sempre la pena controllarle. Entra nelle impostazioni della tua VPN per verificare:

  1. La VPN è impostata per avviarsi automaticamente. Se possibile, è meglio eseguire la VPN all’avvio del dispositivo. In questo modo il traffico web è sempre protetto.
  2. Il Kill Switch è abilitato. Un Kill Switch della VPN impedisce la fuoriuscita del tuo indirizzo IP reale in caso di caduta della connessione VPN. Puoi verificarne il corretto funzionamento utilizzando il nostro test del Kill Switch della VPN.
  3. Stai utilizzando il protocollo OpenVPN o WireGuard. OpenVPN e WireGuard sono i due protocolli di connessione più veloci e sicuri disponibili. Se la tua VPN utilizza PPTP, L2TP/IPSec, SSTP o IKEv2/IPSec per impostazione predefinita, ti consigliamo di cambiare protocollo.
  4. La protezione contro i leak è attivata. Una volta attivate le impostazioni di protezione contro i leak, prova il nostro test sui leak della VPN per verificare che il tuo vero indirizzo IP e altre informazioni identificative non trapelino attraverso la VPN.

Come scegliere il giusto server VPN

Ci sono tre regole empiriche per scegliere il server VPN giusto a cui connettersi:

  1. Se il tuo provider VPN dispone di server ottimizzati per l’attività che hai scelto, come ad esempio il download di file torrent, utilizza uno di questi server ottimizzati.
  2. Se stai utilizzando una VPN per sbloccare contenuti con restrizioni geografiche, connettiti a un server dello stesso paese della regione che vuoi sbloccare. Per vedere in streaming Netflix negli Stati Uniti, ad esempio, collegati a un server statunitense.
  3. Altrimenti, connettiti al server più vicino a te per ottenere le prestazioni più veloci. Se si verifica una congestione del server, prova a collegarti a un altro server.

Cosa fare se la VPN non funziona

Se hai installato una VPN sul tuo dispositivo e non funziona correttamente, prova a seguire questi passaggi:

  1. Verifica che non ci siano problemi di rete. Se la connessione non funziona senza la VPN, la VPN non si connetterà.
  2. Prova a riavviare il router.
  3. Verifica che la VPN sia attiva.
  4. Prova a scegliere un altro server VPN. A volte i server sono congestionati o bloccati dai provider di streaming.
  5. Prova a utilizzare un altro protocollo VPN. L’utilizzo di OpenVPN con TCP può tollerare meglio gli errori di rete rispetto a OpenVPN con UDP.
  6. Assicurati che il tuo Firewall non stia bloccando la VPN.
  7. Assicurati che le tue impostazioni sulla batteria (soprattutto su cellulare) non stiano togliendo risorse all’app VPN.

Se hai ancora problemi, consulta i nostri consigli su cosa fare se la tua VPN continua a disconnettersi o se Netflix non funziona con la tua VPN.

FAQ

È possibile configurare una VPN gratuitamente?

Puoi configurare una VPN gratuitamente e il processo di configurazione è quasi identico a quello di una VPN a pagamento. Tuttavia, la maggior parte delle VPN gratuite sono lente, poco sicure e non sbloccano i servizi di streaming come Netflix.

Vale la pena pagare per una buona VPN, ma se hai un budget limitato, abbiamo recensito qui le migliori VPN gratuite.

Devo installare una VPN su tutti i miei dispositivi?

Se utilizzi una VPN per proteggere la tua privacy e la tua sicurezza online, ha senso installarla su tutti i dispositivi che utilizzi per navigare in internet. In genere si tratta di laptop, smartphone o tablet.

Tuttavia, se stai usando una VPN per sbloccare contenuti in streaming con restrizioni geografiche o altri servizi che non sono disponibili nella tua regione, potrebbe valere la pena installare una VPN solo sul dispositivo che usi per accedere a quel contenuto o servizio.

È bene tenere presente che la maggior parte delle VPN prevede restrizioni sulla connessione simultanea, il che può limitare il numero di dispositivi con cui puoi utilizzare la VPN contemporaneamente.

Puoi installare una VPN sul router per proteggere tutti i tuoi dispositivi connessi senza superare questo limite, ma è più difficile installare e gestire una VPN sul router.

Devo configurare la mia VPN manualmente?

Nella maggior parte dei casi, il modo più semplice per configurare una VPN è installare un’app VPN dedicata, che non richiede alcuna configurazione manuale.

Tuttavia, i dispositivi che non possono eseguire direttamente le app VPN, come le console per i videogiochi e le Smart TV, sono un po’ più complicati. In questo caso, Smart DNS offre un modo semplice per sbloccare i servizi di streaming su queste piattaforme.

Dovrai configurare la tua VPN manualmente se non hai il permesso di installare un software sul tuo dispositivo o se non vuoi installare un’applicazione VPN con il metodo tradizionale.